CRONACHEԑ LAZIO

Con Raggi, Cirio e Bianchi più voce alle Regioni in Europa

BRUXELLES. Virginia Raggi farà presto il suo esordio come membro del Comitato europeo delle Regioni (CdR). La nomina della sindaca di Roma, decisa dall’Anci e annunciata nel luglio scorso ai membri della delegazione italiana, è stata confermata oggi dal Consiglio dell’Ue. La prima cittadina sarà così il secondo esponente del Movimento 5 stelle a sedere fra i banchi del CdR dopo Alessio Marsili, consigliere del XIII municipio di Roma Capitale.

Insieme a Raggi, il Consiglio Ue ha approvato anche la nomina a membro del CdR del presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio. È un ritorno a Bruxelles quello del governatore piemontese, che è stato europarlamentare nella legislatura conclusasi nel luglio scorso. I rappresentanti dei Paesi Ue hanno poi confermato anche Matteo Luigi Bianchi in qualità di membro titolare del CdR. Ex sindaco di Morazzone (Varese) e deputato alla Camera, il leghista Bianchi siederà fra i banchi del Comitato in qualità di consigliere comunale del suo municipio.  Il Comitato europeo delle regioni (CdR) è un organo consultivo dell’UE composto da rappresentanti eletti a livello locale e regionale provenienti da tutti i 28 Stati membri. Attraverso il CdR essi possono scambiarsi pareri sulle norme dell’UE che incidono direttamente sulle regioni e sulle città.

Articoli Correlati