POLITICAԑ TOP NEWS

Conte annuncia nuove sanzioni: “È una prova durissima, ci renderà migliori”

Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto legge che introduce sanzioni più dure per chi viola le norme anti-contagio da Coronavirus e uniforma il quadro normativo.  Lo ha annunciato il premier Giuseppe Conte nel corso di una conferenza stampa aggiungendo: “Con questo decreto legge abbiamo anche regolamentato in maniera più puntuale e trasparente i rapporti con il Parlamento. Prevediamo che ogni iniziativa venga trasmessa ai presidenti delle Camere e che io o un ministro delegato vada a riferire in Parlamento ogni 15 giorni“.

Abbiamo deliberato l’adozione di un decreto legge che riordina la disciplina anche dei provvedimenti che stiamo adottando in questa fase emergenziale. Il nostro assetto non prevedeva un’emergenza di questo tipo” ha puntualizzato Conte. Per quanto riguarda le sanzioni è prevista una multa per chi viola le regole che salirà da 400 a 3.000 euro. “Alla contravvenzione ora prevista – ha specificato – si sostituisce questa sanzione pecuniaria“. E inoltre: “Non c’è fermo amministrativo per i veicoli, solo le multe“.

l Consiglio dei ministri ha approvato il decreto legge che introduce sanzioni più dure per chi viola le norme anti-contagio da Coronavirus e uniforma il quadro normativo.  Lo ha annunciato il premier Giuseppe Conte nel corso di  una confer
Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte

Il presidente del Consiglio ha smentito la notizia di una possibile proroga delle misure restrittive fino al 31 luglio 2020: “Assolutamente no. A fine gennaio abbiamo deliberato lo stato di emergenza nazionale, un attimo dopo che l’Oms ha decretato l’emergenza un’epidemia globale. L’emergenza è stata dichiarata fino al 31 luglio. Non significa che le misure restrittive saranno prorogate fino al 31 luglio

Infine il premier ha promesso che il governo è pronto ad allentare la morsa in qualsiasi momento, augurandosi possa avvenire in tempi brevi: “È una prova durissima ma ci renderà migliori – ha sottolineato Conte – Ognuno di noi sta riflettendo sulla propria vita e sulla scala di valori e questa è un’occasione per fermarsi per fare riflessioni che uno con il tran tran frenetico non riesce a fare. Ne approfitteremo per trarne il giusto insegnamento“. 

I gruppi parlamentari di Montecitorio hanno annunciato che domani alle 17,30, e non dopodomani mattina come inizialmente previsto, nell’Aula della Camera si terrà l’informativa urgente del presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Articoli Correlati