POLITICAԑ TOP NEWS

Conte: “L’Ue deve agire con coraggio, accordo per il Recovery Fund entro luglio”

Il presidente del Consiglio riferisce alla Camera in vista del Consiglio europeo del 17 e 18 luglio: "Il Consiglio Ue deve mostrare una visione coraggiosa, no a risposte nazionalistiche."

Il premier Giuseppe Conte, in vista del Consiglio europeo che si terrà il 17 e il 18 luglio, nella sua informativa alla Camera chiede unità e coraggio all’Ue:ç “La crisi determinata dalla pandemia è simmetrica. Il Consiglio Ue deve mostrarsi all’altezza di una coraggiosa visione, non può mancare un obiettivo di portata epocale. Solo uniti riusciremo a rendere l’Ue di nuovo forte, risposte nazionalistiche sarebbero anacronistiche“.

Coraggio che rappresenta il punto focale attorno a cui ruota tutto il discorso del presidente del Consiglio, qualità fondamentale che l’Europa dovrà avere per “non essere travolta” e per decidere di mettere in campo “misure straordinarie“.

conte recovery fund

Se alcuni paesi dovessero soccombere i Paesi più ricchi non si avvantaggeranno, oggi o vinciamo tutti o perdiamo tutti“, ha sottolineato Conte, che poi ha auspicato il raggiungimento di una decisione sul Recovery Fund entro luglio, ma senza “compromessi al ribasso” perchè sarebbe inaccettabile dal punto di vista “politico, economico e morale“, sopratutto sarebbe irrispettoso nei confronti delle migliaia di vittime del Covid-19 e delle imprese che stanno affrontando le conseguenze della pandemia.

Dobbiamo rispondere a questa crisi con proposte e speranze, non dando nuove paure e con l’illusione di tornare al piccolo mondo antico, con chiusure e protezionismi. Sono in gioco i pilastri dell’Unione europea, oggi messi a rischio dalla crisi di Covid19 che ha acuito le differenze economiche tra gli Stati membri. Dobbiamo porre in essere misure straordinarie“, ha affermato il premier per il quale “mai come oggi possiamo affermare che l’Italia ha contribuito in misura decisiva a orientare le risposte” che l’Europa è chiamata a assumere “per essere all’altezza della sua storia, della sua civiltà, del suo destino“.

Da sx la cancelliera Angela Merkel accanto al premier Giuseppe Conte

Conte ha poi elencato le prime misure adottate: “Sospensione patto stabilità e crescita, la flessibilità, l’avvio del piano della Bce per 1350 miliardi e poi il paino della banca degli investimenti, che mette a disposizione fino a 40 mld per le pmi“.

Dopo la pausa estiva presenteremo a Bruxelles il nostro piano di ripresa e resilienza, saremo i primi” ha precisato il presidente del Consiglio che infine ha sottolineato come “in questa fase cruciale sarà massimo il coinvolgimento del Parlamento“.

Norbert Ciuccariello

Tags

Articoli Correlati