SPORT

Coppa Italia. Fiorentina e Atalanta danno spettacolo: 3-3

Spettacolare sfida d’andata nella seconda semifinale di Coppa Italia, che ha visto scontrarsi due squadre rivelazione dei quarti: la Viola aveva affondato la Roma con un umiliante 7-1, mentre la Dea aveva sconfitto a Bergamo la ben più quotata Juventus, dominando il gioco dall’inizio alla fine, rifilando uno storico 3-0. Visti i presupposti la partita non poteva che promettere grandi colpi di scena: il risultato è stato un pirotecnico 3-3 in cui le due squadre, fino all’ultimo secondo, si sono date battaglia.

LA PARTITA

La gara promette bene fin dai primi minuti con qualche squillo da una parte e dall’altra, fino a quando, tra il 16′ ed il 18′, l’Atalanta trova un uno-due micidiale. Fenomenale Ilicic in occasione del primo goal che salta Hugo con una spettacolare veronica e, dopo una Cavalcata di 40 metri, trova un filtrante per Gomez messo davanti a Lafont: destro incrociato e palla in rete. Due minuti più tardi è ancora Ilicic ad inventare partendo da destra: sterzata verso il centro dello sloveno e pennellata col mancino per l’inserimento centrale di Pasalic, bravo a battere il portiere al volo. 

La Fiorentina non si abbatte, e al 33′ trova il goal che riapre la partita: Palomino si fa soffiare palla da Chiesa a metà campo. Coast to coast del giovane fuoriclasse che a tu per tu con Berisha incrocia per il 2-1. Bastano altri tre minuti alla Viola per riacciuffare il match quando, da un fallo laterale di Dabo, Chiesa gira in mezzo all’area il pallone: Muriel  sponda centralmente per Benassi che è bravissimo a girare di volée col destro ed a battere l’estremo difensore atalantino. E’ 2-2 al Franchi. Finale di partita incandescente con entrambe le squadre che cercano di affondare il colpo del definivo KO, ma ancora una volta è l’Atalanta ad andare più vicina al vantaggio quando allo scadere del terzo minuto di recupero  Hateboer colpisce di testa, ma a dirgli di no questa volta ci pensa la traversa.

Nel secondo tempo prova a riportarsi avanti la Dea che al 58′ trova il 2-3 con De Roon dal limite dell’area, dopo una respinta corta del giovane portiere francese su un calcio d’angolo battuto da Gomez, con un destro di prima intenzione che si insacca sotto la traversa. La partita però non è ancora finita e la Fiorentina vuole non demorde. Al 79′ i padroni di casa trovano nuovamente il pareggio. Chiesa  scappa sulla destra e mette in mezzo in orizzontale per Muriel. Per il colombiano è facile depositare in rete con la porta spalancata.

Finisce 3-3 un match con tante emozioni, aspettando la gara di ritorno prevista il prossimo 24 Aprile.

Davide Clivio

Loading...
Tags

Articoli Correlati