CRONACHEԑ TOP NEWS

Coronavirus, cala il numero dei nuovi contagi ma risale quello delle vittime: +743

Per il terzo giorno consecutivo cala il numero di nuovi positivi al Coronavirus in Italia: oggi sono 3.612 mentre ieri erano 3.780 e domenica 3.957. In termini percentuali sul totale degli attuali conteggiati i nuovi casi sono attualmente il 7,2%. Un notevole passo in avanti visto che quattro giorni l’incremento era del 15%.

Torna invece a salire il numero delle vittime in un solo giorno: oggi sono 743, ieri erano 601 e domenica 651. Il dato è stato fornito nella consueta conferenza stampa alla Protezione Civile dal commissario per l’emergenza Angelo Borrelli.

Mentre in Italia sono complessivamente 54.030 le persone positive al Covid-19, con un incremento rispetto a ieri di 3.612; un dato in lieve in discesa rispetto all’incremento di lunedì pari a 3.780 nuovi casi. Il numero complessivo dei contagiati, comprese le vittime e i guariti, ha raggiunto quota 69.176.

Cala numero nuovi contagi
Angelo Borrelli

Sono 3.396 i malati ricoverati in terapia intensiva, 192 in più rispetto a ieri. Di questi, 1.194 sono in Lombardia. Dei 54.030 malati complessivi, 21.937 sono poi ricoverati con sintomi e 28.697 sono quelli in isolamento domiciliare.

Tra i dati meno positivi spicca spicca il numero dei morti: in totale si sono registrate 6.820 vittime, con un aumento rispetto a ieri di 743. Lunedì l’aumento era stato di 601. Mentre le persone guarite sono 8.326, 894 in più di ieri. Ieri l’aumento dei guariti era stato di 408.

Dati Ministero della Salute del 24 marzo 2020

La situazione nelle regioni

Per quanto riguarda i dati dalle regioni dalla Protezione civile fanno sapere che complessivamente dall’inizio dell’emergenza in Lombardia sono 30.703 (958 in più di ieri), 9.254 in Emilia Romagna (+491), 5.948 in Veneto (+365), 5.515 in Piemonte (+595), 2.736 nelle Marche (+139), 2.699 in Toscana (+218), 2.116 in Liguria (+139), 1.728 nel Lazio (+131), 1.110 in provincia autonoma di Trento (+61), 1.101 in Campania (+63), 992 in Friuli Venezia Giulia (+77), 1.005 in Puglia (+78), 781 in provincia autonoma di Bolzano (+11), 864 in Sicilia (+118), 689 in Abruzzo (+17), 648 in Umbria (+68), 400 in Valle d’Aosta (+0), 421 in Sardegna (+52), 319 in Calabria (+24), 92 in Basilicata (+2), 73 in Molise (+5).

Articoli Correlati