• 23 Gennaio 2021
  • CRONACHE

Coronavirus: in Italia oltre 4mila vittime, 37.869 i contagiati

Anche nella giornata odierna i numeri legati al Coronavirus in l’Italia sono tristemente impietosi e il dato più allarmante è quello che riguarda il numero delle vittime, che purtroppo ha superato le 4mila unità. Per l’esattezza sono 4.032 i morti, con un incremento rispetto a mercoledì di 627, mentre ieri l’aumento era stato di 427. Si tratta del maggior incremento dall’inizio dell’emergenza. Il dato è stato reso noto dalla Protezione Civile.

Sono 5.129 le persone guarite in Italia dopo aver contratto il Covid-19, 689 in più di ieri. Ieri il dato giornaliero sui guariti era di 415. Mentre sono complessivamente 37.860 i casi positivi, con un incremento rispetto a mercoledì di 4.670. Il numero complessivo dei contagiati, comprese le vittime e i guariti, ha raggiunto quota 47.021.

Angelo Borrelli

Il commissario per l’emergenza Angelo Borrelli, nel corso della conferenza stampa, ha seccamente smentito una notizia che sarebbe circolata in queste ore inerente un’imminente la richiesta delle condizioni di biocontenimento su tutto il territorio nazionale da metà aprile da parte della Protezione civile. Borelli ha etichettato il rumor come una “fake news” sottolineando che “queste false notizie vanno punite, chi le mette in rete deve essere punito: sono destituite di ogni fondamento e sono anche allarmistiche“. 

Roberto Bernabei, specialista in geratria del Comitato tecnico scientifico, ha specificato che “la fine delle misure di contenimento del coronavirus estesa fino all’estate? Non lo so, tutto è possibile, ancora non lo sappiamo. Finchè non avremo una valutazione del picco della pandemia non possiamo fare questi calcoli ulteriori“. 

Dati ministero della Salute del 20 marzo 2020

La situazione nelle regioni

Per quanto riguarda i dati dalle regioni dalla Protezione civile fanno sapere che in Lombardia sono 22.264 (2.380 in più di ieri), 5.968 in Emilia Romagna (+754), 4.031 in Veneto (+547), 3.461 in Piemonte (+529), 1.981 nelle Marche (+244), 1.793 in Toscana (+311), 1.221 in Liguria (+162), 1.008 nel Lazio (+185), 749 in Campania (+97), 656 in Friuli Venezia Giulia (+57), 642 in provincia autonoma di Trento (+119), 548 in provincia autonoma di Bolzano (+112), 581 in Puglia (+103), 449 in Sicilia (+109), 395 in Abruzzo (+10), 395 in Umbria (+61), 264 in Valle d’Aosta (+49), 293 in Sardegna (+87), 207 in Calabria (+38), 52 in Basilicata (+15), 50 in Molise (+4).

Tags

Redazione

Leggi ancora