CRONACHEԑ TOP NEWS

Coronavirus, misure restrittive: si va verso la proroga di 14 giorni

Si va verso un prolungamento di 14 giorni delle attuali misure restrittive e di isolamento previste dal dpcm in scadenza il 13 aprile, con una probabile ulteriore proroga delle misure di isolamento a casa almeno fino al 2 maggio. Sarebbe inoltre in discussione l’eventualità che dopo Pasqua possano riaprire alcune piccole attività legate alla filiera agroalimentare e sanitaria, previo il rispetto delle misure di distanziamento.

Intanto il Viminale annuncia maggiori controlli nelle strade in vista di Pasqua. Una direttiva firmata dal capo di Gabinetto del ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi, è stata inviata ai prefetti per rafforzare i controlli durante le prossime festività pasquali. I dati sull’epidemia, si legge, mostrano “i primi segnali di efficacia delle misure di contenimento“. È quindi importante che queste misure “siano pienamente operative in vista delle imminenti ricorrenze pasquali, tradizionalmente caratterizzate da un incremento dei flussi di traffico, in particolare sulle autostrade e sulle principali arterie di collegamento extraurbane del nostro Paese“.

14 giorni proroga misure restrittive

In queste ore è in corso un’incontro il videoconferenza tra il premier Giuseppe Conte con i sindacati Cgil, Cisl e Uil. Sul tavolo del vertice le misure di contenimento da mettere in campo per le attività produttive dopo il 13 aprile. Alla riunione partecipa anche Confindustria.

Articoli Correlati