SALUTEԑ TOP NEWS

Covid-19: accordo Ue-Sanofi per 300 milioni di dosi di vaccino

Von der Leyen: "Contratto Sanofi-Gsk dimostra l'impegno della Commissione Ue a garantire vaccini sicuri, efficaci e a prezzi contenuti."

La Commissione europea ha firmato un accordo con le multinazionali farmaceutiche Sanofi e GSK che consentirà ai paesi Ue di acquistare fino a 300 milioni di dosi del vaccino anti-Covid prodotto dalla joint venture tra la casa farmaceutica francese e il partner britannico. Gli Stati membri potranno anche donare dosi riservate ai paesi a reddito medio-basso.

Per la Commissione si tratta della sottoscrizione del secondo accordo dei questo tipo, dopo quello siglato con AstraZeneca il 27 agosto scorso. Intanto proseguono i colloqui per formalizzare ulteriori accordi con altre quattro importanti compagnie: Johnson & Johnson, Curevac, Moderna e BioNtech.

La presidente Commissione Ue, Ursula von der Leyen, ha commentato l’accordo con soddisfazione affermando che “il contratto con Sanofi-Gsk dimostra ancora una volta l’impegno della Commissione Europea a garantire un accesso equo a vaccini sicuri, efficaci e a prezzi contenuti, e questo non solo per i suoi cittadini, ma anche per le persone più povere e vulnerabili al mondo“.

sanofi vaccino

Stella Kyriakides, Commissaria per la Salute e la sicurezza alimentare, ha dichiarato: “Con la comparsa, dopo il periodo estivo, di nuovi focolai in diversi paesi europei, serve più che mai un vaccino sicuro ed efficace per superare questa pandemia e i suoi effetti devastanti sulle nostre economie e società. Questo secondo accordo costituisce un’altra pietra miliare della strategia dell’UE per i vaccini. Oggi ampliamo le nostre possibilità di garantire che i cittadini dell’UE e del mondo intero possano tornare gradualmente alla loro vita quotidiana e sentirsi ancora una volta al sicuro”.

Sanofi e GSK si sono inoltre impegnate a fornire una parte della loro fornitura di vaccini attraverso la collaborazione con Covax, la struttura dell’Oms nata per assicurare l’accesso universale al vaccino contro il nuovo Coronavirus. Il contratto di oggi è finanziato dallo strumento per il sostegno di emergenza, che dispone di fondi destinati alla costituzione di un portafoglio di potenziali vaccini con profili diversi e prodotti da società diverse.

Tags

Articoli Correlati