• 9 Dicembre 2021
  • SANITA'

Covid, via libera dell’Ema al vaccino Pfizer per i bambini dai 5 agli 11 anni

Uno studio su quasi 2mila bambini ne dimostra l'efficacia: oltre il 90% è guarito dal Covid. L'Aifa si esprimerà sul vaccino destinato alla fascia d'età compresa tra i 5 e gli 11 anni tra l'1 e il 3 dicembre

L’Agenzia europea per i medicinali (Ema), ha raccomandato l’estensione dell’uso del vaccino Covid di Pfizer-BioNTech per i bambini di eta’ compresa tra 5 e 11 anni. Nella nota diffusa dall’Ema si ricorda che il vaccino è già approvato per l’uso in adulti e bambini di età 12 e superiori. 

Come già avviene negli Stati Uniti e Israele, rispettivamente i primi due paesi al mondo a somministrare vaccino ai più piccoli, la dose di Comirnaty inoculata ai bimbi di età compresa tra i cinque e gli undici anni sarà di 10 microgrammi, un terzo rispetto alla dose standard destinata a adulti e adolescenti (30 microgrammi).

Come nel gruppo di età più avanzata, viene somministrato con due iniezioni nei muscoli della parte superiore del braccio, a distanza di tre settimane“, spiega l’Ema nella nota. L’efficacia di Comirnaty è stata calcolata grazie ad uno screening effettuato su un campione di quasi due mila bambini di età compresa tra 5 e 11 anni che non presentavano precedenti segni di infezione.

Studio su 2mila bambini ha dimostrato l’efficacia del vaccino

Una parte dei bambini ha ricevuto il vaccino, mentre l’altra un placebo. Dei 1.305 bambini che hanno ricevuto il vaccino, tre hanno sviluppato Covid-19 rispetto a 16 dei 663 bambini che hanno ricevuto il placebo. Ciò dimostra che in questo studio il vaccino era efficace al 90,7% nel prevenire il Covid sintomatico, sebbene secondo gli esperti dell’Ema il tasso reale potesse essere compreso tra il 67,7% e il 98,3%.

Gli effetti indesiderati più comuni nei bambini di età compresa tra 5 e 11 anni sono simili a quelli nelle persone di età pari o superiore a 12 anni: si va dal dolore al sito di iniezione alla stanchezza e al mal di testa, fino all’arrossamento ed al gonfiore al sito di iniezione, al dolore muscolare e brividi. Si tratta di effetti generalmente lievi o moderati, che migliorano entro pochi giorni dalla vaccinazione.

Vaccino bambini

Ema: benefici del vaccino maggiori rispetto ai rischi

L’Ema ha quindi concluso che i benefici di Comirnaty in questa fascia d’età superano i rischi, in particolare in quelli con condizioni che aumentano il rischio di Covid-19 grave. La sicurezza e l’efficacia del vaccino sia nei bambini che negli adulti continueranno a essere attentamente monitorate, mentre il Comitato per i medicinali umani dell’Ema invierà la propria raccomandazione alla Commissione Europea, chiamata ad emettere una decisione final

Il parere dell’Aifa è atteso tra l’1 e il 3 dicembre

Per quanto riguarda l’Italia Aifa, Agenzia italiana del farmaco, si esprimerà la prossima settimana sul vaccino anti-Covid di Pfizer-BioNTech per la fascia d’età 5-11 anni. La riunione della Commissione tecnico scientifica (Cts) che esaminerà il vaccino per i bimbi, dopo il via libera incassato oggi dall’agenzia europea del farmaco Ema, è ufficialmente calendarizzata per l’1-2-3 dicembre

Tags

Carlo Saccomando

Classe 1981, giornalista pubblicista. Poco dopo gli studi ha intrapreso la carriera teatrale partecipando a spettacoli diretti da registi di caratura internazionale come Gian Carlo Menotti, fondatore del "Festival dei Due Mondi" di Spoleto, Lucio Dalla, Renzo Sicco e Michał Znaniecki. Da sempre appassionato di sport lo racconta con passione e un pizzico di ironia. Attualmente dirige il quotidiano "Il Valore Italiano".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati