POLITICAԑ TOP NEWS

Di Maio: “Non voglio far cadere il governo, ma sulla prescrizione non arretriamo”

A Luigi Di Maio non è andata a genio la prima pagina di ‘Repubblica‘ che oggi in taglio alto afferma “Di Maio frena. Il governo respira“. Il tutto accompagnato da un catenaccio nel quale si sostiene che alcuni parlamentari pentastellati starebbero preparando un documento contro il loro leader. Dai microfoni di Radio Capital il ministro degli Esteri dichiara: ”Sono onorato del settimo titolo consecutivo di ‘Repubblica’ su di me. Sicuramente ci sono una decina (capi di commissione M5S) che sono spaventati quando io alzo la voce, ma io non rinuncio alle nostre battaglie e mi auguro che vengano allo scoperto”.

Di Maio rassicura tutti sulla durata di questo governo: “Vedo un continuo complottismo nei nostri confronti. Scrivono che Di Maio vuol far cadere il governo. Sono tutte sciocchezze.” L’ex vicepremier sottolinea la lealtà all’esecutivo e lancia una frecciatina agli ex alleati leghisti: ”Noi siamo sempre stati leali sulle situazioni di governo. Il precedente governo non lo abbiamo fatto cadere noi. Lo abbiamo fatto nascere noi. Il fatto che Di Maio voglia far cadere il governo non è vero. Noi siamo sempre stati leali ai governo a cui partecipiamo”.

di maio governo
Luca Zingaretti e Luigi Di Maio

Il capo politico M5S si esprime anche su Di Battista: ”È sacrosanto che non tutti nel Movimento siano d’accordo con me. Ma trattare Alessandro Di Battista come un corpo estraneo al Movimento mi fa male. Abbiano costruito un pezzo di Movimento insieme. E se lui parla di togliere le concessioni ai Benetton o dice che non possiamo firmare al buio un trattato internazionale come il Mes io credo che vada sostenuto”.

Nonostante le polemiche dei giorni scorsi con il Pd Di Maio sottolinea come sia possibile trovare un’intesa su temi come prescrizione e Mes : “Credo che sul tema dei tempi della giustizia si possa trovare un’intesa. Se invece, qualcuno vuol votare una legge con Salvini e Berlusconi…“- Il tutto condito da una condizione imprescindibile, ovvero quella di seguire il programma di governo sottoscritto – “Se nel programma e negli accordi con il Pd mi avessero detto ‘guarda dobbiamo cambiare la prescrizione o firmare al buio il Mes’, io avrei detto no. Quello che abbiamo messo nel programma lo facciamo, mentre su quello che non c’è nel programma dobbiamo trovare un’intesa.”

Norbert Ciuccariello

Articoli Correlati