POLITICAԑ TOP NEWS

Due senatori M5s positivi al Covid, stop ai lavori in Senato

Due senatori del Movimento 5 Stelle sono risultati positivi al Covid-19. È quanto si apprende da fonti di Palazzo Madama. Come previsto dal protocollo sanitario tutti i membri del gruppo pentastellato si stanno sottoponendo al tampone naso-faringeo.

A questo punto è stato deciso di sospendere in via precauzionale tutte le commissioni, la Giunta delle elezioni e delle immunità del Senato prevista alle 12 e il Consiglio di presidenza in programma nel pomeriggio. La sospensione potrebbe estendersi fino a domani. In questa settimana non sono previste sedute in Aula ma solo nelle commissioni che potrebbero riprendere la normale attività a partire da giovedì.

I due senatori M5s risultati positivi sono Francesco Mollame e Marco Croatti. Il capoguppo pentastellato a Palazzo Madama, Gianluca Perilli, ha fatto sapere che i due «si sono subito messi in isolamento domiciliare».

senatori positivi
Il senatore Marco Croatti del M5s (Twitter)

Il senatore Marco Croatti su Facebook ha annunciato la propria positività e di aver preso parte all’assemblea congiunta dei parlamentari pentastellati di giovedì scorso : «Il tampone che ho effettuato ha dato esito positivo. Per correttezza vi informo che giovedì ho preso parte all’assemblea dei senatori M5s munito di mascherina e nel rispetto del distanziamento sociale con i presenti. Da lunedì sono in quarantena in casa: invito di nuovo tutti alla massima cautela, perché solo rispettando tutti insieme le indicazioni che ci vengono date potremo avere la meglio su questo virus».

Il secondo senatore risultato positivo al Covid-19 ha dichiarato di essere in “assoluto isolamento” in Sicilia e di aver avvertito il gruppo del M5s seguendo le procedure: «Ho i classici sintomi, dalla febbre a 39 a difficoltà di respirare e parlare. Potrei stare meglio e in questo caso non è affatto una battuta. Inoltre ha precisato di non aver presenziato “neanche in videocollegamento” all’ultima assemblea congiunta di senatori e parlamentari pentastallati perché presentava già sintomi febbrili.

Carlo Saccomando

Tags

Articoli Correlati