POLITICAԑ TOP NEWS

Elezioni europee, trionfo della Lega. Pd secondo partito davanti M5s

Le elezioni Europee 2019 decretano la Lega quale partito leader in Italia, grazie al 34,3% ottenuto in questa tornata elettorale. Il Pd invece rappresenta il secondo partito, ottendento il 22,7%, soglia che gli permette di superare nettamente M5s che raccoglie il 17,1%, in netto calo rispetto alle scorse elezioni. Forza Italia raggiunge l’8,8 %, mentre a Fratelli d’Italia va il 6,5% di preferenze da parte degli italiani.

L’Affluenza è stata in calo al 56, 10%, sia rispetto alle passate europee che si erano attestate al 57,22%, sia rispetto alle politiche del 2018 che avevano registrato il 72,8% di afflusso alle urne. In aumento invece in Europa, oltre il 50%.

Per la Lega il risultato delle Europee rappresenta una grande vittoria, sopratutto confrontato con le passate elezioni politiche nelle quali aveva superato di poco la soglia del 17%, in che vuol dire che il partito guidato da Matteo Salvini ha quasi raddoppiato il consenso popolare. E rispetto alle elezioni Europee del 2014 il dato è ancora più significativo in quanto fa registrare un +28,15% ( aveva raccolto il 6,15%) , l’equivalente attuale dei voti raccolti dal Pd e Fratelli d’Italia.

ELEZIONI EUROPEE 2019

  • LEGA (ENL) – 34,3%
  • PARTITO DEMOCRATICO – 22,75
  • MOVIMNTO 5 STELLE – 17,1%
  • FORZA ITALIA – 8,8%
  • FRATELLI D’ITALIA – 6,5%
  • +EUROPA – 3,1%
  • EUROPA VERDE – 2,3%
  • SINISTRA – 1,7%
  • ALTRI – 3,5

Il leader della Lega e vicepremier Salvini ha dichiarato: “Chiedo un’accelerazione sul programma di governo. A livello nazionale non cambia nulla. Siamo il primo partito in Italia, adesso si cambia in Europa“.

Grande soddisfazione per il Pd e il segretario Nicola Zingaretti, che ammette la vittoria leghista ma sottolinea una crescita importante del suo partito, tale da permettere al Partito Democratico di rappresentare la seconda forza nazionale: “Siamo molto soddisfatti per l’esito elettorale, la scelta della lista unitaria è stata vincente. Il bipolarismo è tornato a essere centrato sulla presenza del Pd“.

Momento critico per il Movimento 5 stelle, che giustifica la debacle con il grande astensionismo al Sud, nel quale il partito ha una forte base elettorale. “Restiamo comunque ago della bilancia in questo governo. Da qui in avanti più attenzione ai territori“, ha detto il vicepremier e leader M5S Luigi Di Maio. “Siamo stati penalizzati dall’astensione, soprattutto al Sud, ma ora testa bassa e lavorare.

lega europee
Luigi Di Maio al voto (Facebook Luigi Di Maio)

Ottimo risultato anche per Fratelli d’Italia, in conferenza stampa Giorgia Meloni ringrazia i propri elettori, fa i complimenti a Salvini ed evidenzia la crescita del proprio partito: “Fratelli d’Italia rappresenta il secondo partito per crescita, dopo la Lega. Questo è un risultato che ci rende orgogliosi.

Carlo Saccomando

Loading...

Articoli Correlati