SPORT

Europa League: ottimo Napoli, Inter occasione sprecata

TORINO. L’andata degli ottavi di finale di Europa League non ha riservato cattive sorprese per le due italiane ancora impegnate nella competizione, che sono riuscite a portare a casa un pareggio e una vittoria.

Nel pomeriggio a dare inizio alle danze è stata l’Inter, priva del solito Icardi, che alla vigilia ha scoperto di dover fare a meno anche di Nainggolan, che va ad aggiungersi alla sfilza di infortunati (sei per la precisione più Maurito, che non si capisce se lo sia veramente e si tratti di una notizia data a giustificazione di ben altri problemi). I nerazzurri hanno sfidato alla Commerzbank-Arena l’Eintracht Francoforte. Mister Spalletti decide di schierare la formazione tipo delle ultime partite con l’unica novità rappresentata da Borja Valero trequartista al posto del centrocampista belga infortunato. Al 22′, a causa di un atterramento in area di Martinez, i nerazzurri beneficiano di un calcio di rigore. Si incarica di tirarlo Brozovic, ma un ottimo Kevin Trapp intuisce e para il tiro dagli undici metri. Vogliamo ricordare che il portierone tedesco quest’anno è in prestito, senza alcuna opzione di riscatto, dal Paris Saint Germain, tornato in patria per far spazio all’arrivo di Buffon a Parigi. Dopo l’occasione fallita i meneghini creano poco, addirittura nel secondo tempo subiscono una grande pressione da parte dei tedeschi, che grazie alle parate di Handanovic e al gol annullato a N’Dika, per un tocco precedente di Haller in evidente fuorigioco, porta ad un buon pareggio in trasferta a reti inviolate che rimanda il discorso qualificazione alla prossima settimana. Naturalmente l’Inter avrà il vantaggio di giocarsi il passaggio davanti al pubblico di San Siro.

Il rigore parato da Kevin Trapp al nerazzurro Brozovic

Ottima prestazione del Napoli che al San Paolo vince per 3-0 contro il Salisburgo. Ancelotti decide di lasciare un turno di riposo allo “scugnizzo” Insigne, uscito col morale a terra dopo l’errore dal dischetto e la conseguente sconfitta contro la Juventus, per far spazio dal primo minuto a Mertens, e inserisce Mario Rui in difesa al posto di Malcuit. I partenopei partono subito bene e chiudono virtualmente la partita dopo appena 18 minuti: al 10′ l’attaccante belga si trova a meraviglia col compagno di reparto Milik , il primo ispira e il secondo realizza. Gli azzurri non si placano e al minuto 18 Callejon crossa dalla fascia destra per Ruiz che con un tiro al volo realizza un capolavoro balistico, il gol più bello della giornata. Il Napoli da quel momento controlla agevolmente la partita, e il sigillo finale verrà messo nel secondo tempo con l’autorete dello sfortunato Onguene, su cross di Rui. Con un tris il Napoli mette una grande ipoteca al passaggio ai quarti di finale della competizione.

Callum Hudson Odoi (Chelsea) festeggia il gol

Nelle altre partite clamorosa sconfitta dell’Arsenal in casa del Rennes per 1-3, tentenna il Siviglia che pareggia in casa contro lo Slavia Praga, vittorie per Chelsea, Dinamo Zagabria, Villareal e Valencia.

Di seguito tutti i risultati del turno di andata degli ottavi di Europa League :

Dinamo Zagabria – Benfica1-0
Eintracht Francoforte – Inter0-0
Rennes – Arsenal 3-1
Siviglia – Slavia Praga2-2
Zenit San Pietroburgo – Villareal1-3
Chelsea – Dinamo Kyev3-0
Napoli – Salisburgo 3-0
Valencia – Krasnodar2-1

Articoli Correlati