• 25 Gennaio 2021
  • SPORT

Figc, la Corte d’appello respinge i ricorsi di Napoli e Roma

La Corte sportiva di appello della Federcalcio ha respinto il ricorso della Roma sul caso Diawara. Confermata dunque la sentenza del giudice sportivo che ha assegnato il 3-0 a tavolino a favore del Verona.

Il giudice sportivo aveva sanzionato la società giallorossa con la perdita della gara del 19 settembre scorso e valida per la prima giornata della serie A per aver schierato un calciatore non iscritto nella lista dei 25 della rosa.

La Corte sportiva d’appello della Federcalcio ha anche respinto il ricorso del Napoli contro lo 0-3 e il punto di penalizzazione per non aver giocato il match contro la Juventus del 4 ottobre.

ricorsi Napoli Roma
Il centrocampista della Roma Amadou Diawara

Il giudice sportivo aveva punito il club di De Laurentiis con la sconfitta a tavolino (3-0) e un punto di penalizzazione in classifica per non essersi presentato allo Juventus Stadium per la gara in programma lo scorso 4 ottobre.

Nelle motivazioni la Corte ribandendo che “il fine ultimo dell’ordinamento sportivo è quello di valorizzare il merito sportivo, la lealtà, la probità e il sano agonismo” sottolinea che “tale principio non risulta essere stato rispettato, nel caso di specie, dalla Società ricorrente, il cui comportamento nei giorni antecedenti quello in cui era prevista la disputa dell’incontro di calcio Juventus-Napoli, risulta, teso a precostituirsi, per così dire, un ‘alibi’ per non giocare quella partita”.

Redazione

Leggi ancora