CRONACHEԑ TOP NEWS

Fondazione Telethon, due ingressi illustri nel Cda

ROMA. A dieci anni dalla scomparsa di Susanna Agnelli, il presidente di Telethon, Luca Cordero di Montezemolo, ha deciso di far entrare nel consiglio di amministrazione il figlio Lupo nelle vesti di consigliere.

Lupo Rattazzi, presidente della compagnia aerea Neos e tra i soci fondatori di Air Europe, entra così nel Consiglio di Amministrazione della Fondazione che proprio sua madre 30 anni fa, in seguito al suo incontro con un gruppo di pazienti con distrofia muscolare, aveva fatto nascere, portando la raccolta fondi televisiva dagli Stati Uniti anche in Italia. “Mi fa molto piacere – ha commentato Rattazzi – raccogliere l’eredità di mia madre Susanna e constatare soprattutto come il lavoro da lei avviato nel 1990 e portato avanti dall’organizzazione con rigore e impegno abbia prodotto avanzamenti concreti per le persone con malattie genetiche rare. Sono orgoglioso di proseguire lungo il percorso tracciato quasi trent’anni fa e felice di poter oggi portare il mio contributo.”

Andrea Munari (Fondazione Telethon)

Oltre all’imprenditore sessantaseienne entra a far parte della squadra Telethon anche Andrea Munari, amministratore delegato e direttore generale di BNL, responsabile del Gruppo BNP Paribas in Italia, banca partner della Fondazione da oltre 27 anni. “Sento forte il senso di responsabilità che questo incarico comporta – ha dichiarato Andrea Munari – in termini di impegno a rafforzare ulteriormente l’azione di Fondazione Telethon e a far crescere, ogni giorno, quella cultura della solidarietà che negli anni ha portato a risultati tangibili nella ricerca per la cura di malattie genetiche rare, prima addirittura sconosciute. In questo porterò con me la sensibilità e la passione che accomuna i 18mila colleghi di BNL e di BNP Paribas in Italia, al fianco di Telethon ogni anno nella raccolta fondi.”

Il nuovo Consiglio di Amministrazione di Fondazione Telethon risulta ora così composto: Luca di Montezemolo (presidente), Omero Toso (vice presidente), Francesca Pasinelli (direttore generale), Alberto Fontana, Fabio Gallia, Luca Garavoglia, Giovanni Manfredi, Andrea Munari, Carlo Pontecorvo, Lupo Rattazzi e Isabella Seragnoli. Al Consiglio di Amministrazione rispondono quattro organi consultivi e i tre istituti interni di ricerca.

(Facebook)

Telethon rappresenta una delle principali charity biomediche nel panorama italiano, nata nel 1990 per iniziativa di un gruppo di pazienti affetti da distrofia muscolare. La sua mission è di arrivare alla cura delle malattie genetiche rare grazie a una ricerca scientifica di eccellenza, selezionata secondo le migliori prassi condivise a livello internazionale. Segue l’intera “filiera della ricerca”, rappresentando un esempio unico nel panorama italiano, occupandosi della raccolta fondi, della selezione e del finanziamento dei progetti e dell’attività stessa di ricerca portata avanti nei centri e nei laboratori della Fondazione. Inoltre sviluppa collaborazioni con istituzioni sanitarie pubbliche e industrie farmaceutiche per tradurre i risultati della ricerca in terapie accessibili ai pazienti.

Articoli Correlati