• SPORT

Formula 1, prova di forza di Hamilton che trionfa nel Gp di Ungheria

Lewis Hamilton non si è fatto in alcun modo intimorire dalla prima pole in carriera di Max Verstappen, e nemmeno dai 67 giri dell’olandese al comando della gara. Una prova di forza senza precedenti, atta a dimostrare agli avversari che il “leone inglese” c’è, e che il nono posto conseguito nello scorso gran premio, sul circuito di Hockenheim, si è rivelato solamente un piccolo incidente di percorso verso quella strada che potrebbe portarlo alla vittoria del 6° titolo in carriera.

Una vittoria raggiunta grazie alle innegabili qualità del pilota e al grande lavoro del team Mercedes, che grazie ha indovinato la strategia al pit stop facendo in modo da metterlo nelle condizioni ideali per recuperare lo svantaggio iniziale e passare il pilota della Red Bull a tre giri dal termine.

hamilton gp ungheria
Lewis Hamilton conquista il primo posto b nel Gp di Ungheria 2019.

Giornata in ombra per le due Ferrari: Vettel è giunto terzo al traguardo aggiudicandosi il duello finale con il compagno di squadra Leclerc. Per entrambe le rosse il distacco dal primo è stato superiore al minuto, una netta dimostrazione di inferiorità, come già preventivato dopo le qualifiche. Quinto Sainz su McLaren davanti a Gasly su Red Bull. Male l’altra Mercedes di Bottas, per lui solo l’ottavo posto dietro ad un ottimo Kimi Raikonen su Alfa Romeo, che eguaglia i due migliori risultati della stagione conseguiti in Qatar prima e in Francia poi.

A fine gara il vincitore Lewis Hamilton ha dichiarato: “Sono davvero grato della vittoria al team per aver continuato a credere in me, per avermi spronato a spingere oltre i miei limiti e a correre un rischio, che si è tramutato in una possibilità. Siamo insieme da sette anni e quando si arriva primi al traguardo sembra sempre una nuova vittoria

Tweet Mercedes (Twitter @MercedesAMGF1)

Soddisfazione a metà per Max Verstappen: “Non siamo stati abbastanza veloci. Ho provato a spingere il più forte possibile con la gomma dura, ma non era abbastanza. Oggi non abbiamo vinto, ma è stata una buona giornata e un buon fine settimana. Immagino che per vincere ci sia mancata solamente un po’ di aderenza“.

Sebastian Vettel guarda il lato positivo della situazione: “(Per il terzo posto) Ho avuto un’opportunità, che ho colto al volo, sono felice di brindare con un po ‘di champagne e rinfrescarmi! A questo punto della stagione penso sia bello per tutti fare una pausa, i ragazzi hanno lavorato molto duramente. Ci saranno tracciati nei quali potremmo fare sicuramente meglio, dobbiamo diventare più competitivi

hamilton gp ungheria
La classifica finale del Gp di Ungheria, vinto da Hamilton.

A dieci gare dal termine, il leader del mondiale Hamilton è a quota 250 punti, a 62 lunghezze di vantaggio dal compagno di squadra Bottas, a 188, mentre Verstappen mantiene la terza piazza a 181 punti. Quarto Vettel a 156, quinto l’altro ferrarista Leclerc a 132 punti. Dopo la quinta posizione c’è il vuoto: il sesto in classifica Gasly ha accumulato solamente 63 punti.

Ora è previsto quasi un mese di pausa prima della ripresa delle competizioni: la prossima gara verrà disputata il 1° settembre sul circuito di Spa-Francorchamps, in Belgio.

Norbert Ciuccariello

Tags

Articoli correlati