CRONACHEԑ LOMBARDIAԑ TOP NEWS

Gambe amputate alla donna travolta dal treno. Esclusa l’ipotesi del suicidio

MILANO. Rischia la vita la trentenne ricoverata all’ospedale San Gerardo di Monza, a cui sono state amputate entrambe le gambe perché travolta da un treno nella stazione di Locate di Triulzi (Milano). Secondo quanto si apprende, la donna, ieri, stava attraversando i binari a pochi metri dalla stazione di Locate, quando il treno S13 23150, partito da Pavia alle ore 17.09 in direzione Bovisa, l’ha investita. Il macchinista sarebbe partito con il semaforo verde, appena visto il segnale di via libera, circostanza che, al momento, fa escludere il tentativo di suicidio. Il traffico ferroviario tra Milano Rogoredo e Certosa di Pavia (linea Milano-Tortona), sospeso dalle ore 17.30, è stato riattivato alle 19.10. Trenord ha reso noto ritardi fino a 105 minuti, e la cancellazione di otto regionali, mentre undici sono stati limitati nel percorso.

Articoli Correlati