• 26 Settembre 2022
  • SANITA'

Gimbe, aumentano i nuovi casi Covid: +11,3% nell’ultima settimana

Dopo quattro settimane si inverte la curva dei contagi da Covid-19: negli ultimi 7 giorni è stato registrato un aumento dei casi pari all’11,3%, mentre continua la discesa di ricoveri ordinari (-9,6%), delle terapie intensive (-8%) e dei decessi (-12,8%). Lo rileva il monitoraggio della Fondazione Gimbe, relativo alla settimana dal 14 al 20 settembre. Gimbe lancia l’allarme e avverte che con la ripresa della circolazione del virus la quarta dose del vaccino è urgente per oltre 14 milioni di persone.

Dopo 4 settimane consecutive di calo si registra un modesto aumento dei nuovi casi – dichiara Nino Cartabellotta, Presidente della Fondazione GIMBE – che passano da quasi 108 mila a 120 mila, con una media mobile a 7 giorni di oltre 17 mila casi al giorno. In 6 Regioni si registra un calo percentuale dei nuovi casi (dal -1,5% della Sicilia al -13,1% della Calabria), in 15 Regioni incrementi molto eterogenei (dal +0,1% dell’Abruzzo al +58% della Provincia Autonoma di Bolzano)“.

Sul fronte degli ospedali – afferma Marco Mosti, direttore operativo della Fondazione Gimbe – continua la discesa nei ricoveri sia in area medica (-9,6%) che in terapia intensiva (-8%)“. In otto settimane i ricoveri sono scesi rispettivamente da 434 a 150 in area critica e da 11.124 a 3.495 in area medica. Al 20 settembre il tasso nazionale di occupazione da parte di pazienti Covid è del 5,5% in area medica (dal 3,2% della Toscana al 19,4% della Valle D’Aosta) e dell’1,6% in area critica (dallo 0% di Molise e Valle d’Aosta al 4% della Provincia Autonoma di Bolzano). “In lieve diminuzione gli ingressi giornalieri in terapia intensiva – specifica Mosti – con una media mobile a 7 giorni di 14 ingressi/die rispetto ai 16 della settimana precedente“.

La platea di persone candidate a ricevere il secondo richiamo, afferma Gimbe, è di oltre 19,1 milioni: di queste, oltre 14 milioni possono riceverlo subito, quasi 1,9 milioni non sono eleggibili nell’immediato in quanto guarite da meno di 120 giorni e quasi 3,2 milioni l’hanno già ricevuto. Al 21 settembre sono state somministrate 3.171.672 quarte dosi.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati