SPORTԑ PRIMO PIANO

Heysel, quella notte che spense 39 vite. Oggi l’anniversario

TORINO. Un “pensiero indelebile“, anche a 34 anni di distanza. La Juventus ricorda sul proprio sito internet “una delle più orribili tragedie che abbiano mai colpito il mondo dello sport” e si stringe attorno alle famiglie dei 39 morti dell’Heysel, “vittime innocenti di una follia senza spiegazioni“.

Heysel, quella notte che spense 39 vite

In quel maledetto 29 maggio 1985 – scrive il club bianconero – l’attesa di un momento assoluto di festa sportiva, come la finale di Coppa dei Campioni tra i bianconeri e il Liverpool allo stadio Heysel di Bruxelles, si trasformò in un incubo che ha segnato per sempre la nostra storia e quella di 39 famiglie.”

Heysel, quella notte che spense 39 vite

“A loro, in questo giorno di memoria, va il nostro più grande abbraccio. Perché da quel maledetto 29 maggio 1985 il ricordo delle 39 vittime dell’Heysel non ha mai smesso di vivere nei nostri cuori“. Questa sera la Mole Antonelliana recherà la scritta commemorativa +39 mentre tutti i gruppi della Scirea, gli Juventus club si ritroveranno per un ricordo delle vittime. A Bruxelles si terrà la commemorazione ufficiale della tragedia, un avvenimento a cui ogni anno partecipano tifosi da tutto il mondo. Solidarietà è stata espressa anche da altre tifoserie italiane, domenica scorsa in curva Maratona compariva lo stendardo +39. Giustamente, la morte non ha colore specie in una sera che i colori avrebbero dovuto essere solo quelli dello sport, del tifo e della festa.

Loading...

Articoli Correlati