ECONOMIA
Trending

I brand italiani divenuti simbolo del “made in Italy”

Borsa Italiana ha completato la prima revisione annuale della vetrina Italian Brands dedicata ai titoli del settore Lifestyle quotati sui mercati.

Sono 26 le società con una Brand Awareness riconosciuta come medio alta e alta che sono state incluse nella lista. Si tratta di Moncler, Luxottica, Salvatore Ferragamo, Ferrari, Campari, Juventus Football Club, Brunello Cucinelli, Pirelli & C., Tod’s, Technogym, Fiat Chrysler Automobiles, Brembo, De’ Longhi, Pininfarina, Damiani, Geox, Piquadro, Parmalat, Piaggio & C., Autogrill, Safilo Group, Elica, OVS, F.I.L.A., Aeffe e Monnalisa.

Per compiere questa importante e delicata operazione Borsa Italiana ha chiesto ad qualificato gruppo di esperti di esprimere le proprie valutazioni sulle società quotate sui mercati italiani e appartenenti ai maggiori settori che rappresentano lo stile: Automobili e Componentistica, Alimentari, Prodotti per la Casa, per la Persona, Commercio, Viaggi e Tempo Libero e Recreational Services.
Un aspetto fondamentale è la notorietà e riconoscibilità del Brand.


Articoli Correlati

Lascia un commento