SPORT

Il Bayern Monaco è campione di Germania per la 29ª volta

MONACO DI BAVIERA. Il Bayern Monaco nell’ultima giornata di Bundesliga si aggiudica il 29° titolo della sua storia, grazie alla vittoria conseguita sul campo dell’Allianz Arena contro l’Eintracht Francoforte con il netto risultato di 5-1.

Un dominio, quello della squadra bavarese, che dura ormai incontrastato da 7 anni consecutivi. Per trovare una squadra differente dai rossi bavaresi iscritta capace di conquistare il Meisterschale bisogna tornare indietro alla stagione 2011/12, quando il Borussia Dortmund vinse il secondo scudetto consecutivo e l’ottavo della sua storia.

Bayern Monaco campione di Germania

In molti non sono a conoscenza del motivo per cui il Bayern porta sulla maglia, sopra il logo del club, 4 stelle. In Gemania nel 2004 la Federazione (Deutsche Fußball Liga), ha introdotto il “Riconoscimento per le squadre vincitrici“, concedendo alle squadre il diritto di fregiarsi di 1, 2, 3 o 4 stelle a seconda che avessero vinto 3, 5, 10 o 20 titoli.  C’è da specificare che i titoli considerati sono solo quelli della Bundesliga. Per cui c’è la possibilità che al 30° titolo la squadra bavarese possa fregiarsi della quinta stella, la prima squadra a farlo nella storia tedesca

Bayern campione Germania
Bayern campione di Germania per la 7ª volta consecutiva (@FCBayern)

La lotta per il titolo è andata in scena fino all’ultima giornata, grazie alle prestazioni del Borussia che per una parte della stagione è stata alla vetta solitaria della classifica. In questo ultimo turno ai bavaresi sarebbe bastato un pareggio per portare a casa il titolo.

LA PARTITA

I padroni di casa si portano in vantaggio dopo soli 4 minuti grazie alla rete di Coman, servito in maniera perfetta da Müller. Al 26′ la squadra allenata da Kovac firma il 2-0 con Gnabry, ma il gol viene dal Var per la posizione di fuorigioco iniziale di Lewandovski.

LA RIPRESA

Nella rispresa l’Eintracht entra con un un nuovo spirito e dopo cinque minuti trova il pareggio da calcio d’angolo: Kostic dal corner serve Abraham che colpisce la traversa ma sulla ribattuta c’è Sebastian Haller che ammutolisce tutto lo stadio siglando il momentaneo 1-1. Un risultato che potrebbe voler dire qualificazione in Champions per la squadra di Francoforte.

La doccia gelata, nonostante il pareggio non comprometta la vittoria del titolo, risveglia i bavaresi che dopo 180” rimettono la testa avanti grazie alla marcatura di Alaba, bravo a sfruttare l’errore del portiere Trapp sul un tiro di Müller. A questo punto la strada si fa in discesa e dopo 5 minuti Renato Sanches, il centrocampista portoghese firma il 3-1 e il 1° gol in Bundesliga su 16 partite disputate.

Arien Robben e Frank Ribery (@FCBayern)

IL SALUTO DI ROBBEN E RIBERY

Nel finale c’è gloria per i due giocatori simbolo di questi anni e che al termine della stagione lascieranno la maglia rossa: Frank Ribery e Arien Robben. Entrambi entrano a mezz’ora dal termine del match. Al 72′ Ribery tira fuori dal cilindro una delle sue magie: in area di rigore riesce a saltare in dribbling due avversari e con uno scavetto supera l’estremo difensore. Grazie a questa rete contribuisce alla vittoria del titolo, che è il 9° della sua carriera al Bayern. Un record visto che è il giocatore ad aver vinto più titoli nella storia bavarese. Al 78′ va a segno anche Robben, che sigla il più semplice dei gol davanti alla porta, servito comodamente da Alaba.

Bayern campione Germania
Franck Ribery

Al termine dell’incontro grande festa per la squadra, per i partenti Robben e Ribery , che tra una settimana avranno ancora l’occasione di vincere un trofeo: a Berlino nella finale di Coppa di Germania contro il Lipsia. Mentre l’Eintracht si deve accontentare del 7° posto e della qualificazione ai preliminari di Europa League.

Carlo Saccomando

Articoli Correlati