SPETTACOLIԑ PIEMONTEԑ PRIMO PIANO

Il furgone magico dell’illusionista Christopher Castellini

TORINO. Nomi come Raul Cremona, Arturo Brachetti, Mister Forest, Alexander, Luca Bono, Filiberto Selvi, e Budinì saliranno sul palco del Teatro Nuovo di Torino per il “Gran Galà della Magia” mercoledì 27 marzo 2019 alle ore 21. Lo scopo di questo spettacolo intitolato “Una Magia per la Vita” e organizzato dalla Fondazione Mago Sales, ideata da don Silvio Mantelli (mago Sales), è quello di acquistare, attraverso il ricavato della vendita dei biglietti, un furgone per Christopher Castellini, che sostiene: «La vita è meraviglia e va vissuta come una magia che ogni giorno realizza un nuovo sogno».

E affinché questa magia si possa concretizzare il 27enne Castellini, l’illusionista della mente, ha necessità di un mezzo per la tournée italiana, in quanto, affetto da distrofia muscolare, si muove grazie a una sedia a rotelle. Primo italiano a raggiungere il podio sia al Campionato Europeo di Mentalismo 2017 sia al Campionato del Mondo di Mentalismo 2018 disputato in Corea del Sud, il mago ha ricevuto riconoscimenti anche da parte di colleghi, tra i quali l’illusionista David Copperfield, e dal Dalai Lama “Bravo, le gambe non sono importanti, io e te abbiamo lo stesso potenziale umano”.

Definito dall’attore, trasformista, regista teatrale italiano Arturo Brachetti come lo Stephen Hawking della magia, Christopher ha il sostegno di don Silvio Mantelli, che ricorda la finalità dello spettacolo: «È su una sedia a rotelle, ma non intende arrendersi alla casualità di una malattia che potrebbe colpire chiunque. Da un anno gira l’Italia proponendo un suo spettacolo di grande livello artistico e altrettanta umanità. Ma per programmare una tournée più continuativa e spostarsi in tutta Italia necessita di un mezzo di trasporto che gli consenta di viaggiare in sicurezza e che tenga in considerazione le sue esigenze».

Informazioni: 360 480902 – www.sales.it; prenotazioni via email scrivendo a info@sales.it

Simona Cocola

Giornalista pubblicista torinese, ha iniziato a collaborare per la carta stampata nei primi anni dell'università, continuando a scrivere, fino a oggi, per diverse testate locali. Ha inoltre lavorato in una redazione televisiva, in uffici stampa, ha ideato una rubrica radiofonica, ed è autrice di due romanzi.

Articoli Correlati