DAL MONDOԑ TOP NEWS

Il Giappone riprenderà la caccia alle balene a fini commerciali

TOKYO. Inutili gli appelli, le mobilitazioni, le raccolte di firme e ogni forma di dissuasione. Il Giappone riprenderà la caccia alle balene a fini commerciali il primo luglio, dalla regione dell’Hokkaido, dopo l’abbandono della Commissione internazionale (Iwc) deciso lo scorso dicembre dal governo. Lo anticipa l’agenzia Kyodo che cita fonti locali di pescatori nella cittadina di Kushiro, nell’isola più a nord dell’arcipelago. Il governo di Tokyo ha dovuto interrompere la caccia delle balene per scopi commerciali nel 1982, in ottemperanza alla moratoria adottata dall’Iwc, tuttavia dal 1987 le imbarcazioni nipponiche hanno continuato a sopprimere piccole quote di balene per questioni che il governo definisce ‘legate alla ricerca scientifica’.

Tokyo ha fatto sapere che la caccia avverrà nelle acque della propria zona esclusiva economica (Zee), e non più nell’Oceano antartico, aggiungendo che le navi rispetteranno i limiti sulle quote di pesca per accertarsi che la popolazione dei cetacei non diminuisca.”Nella sua lunga storia, il Giappone ha usato le balene non solo come fonte di proteine ​​ma anche per una varietà di altri scopi”, si legge su una dichiarazione ufficiale . “L’impegno nella caccia delle balene ha sostenuto le comunità locali e in tal modo ha sviluppato la vita e la cultura dell’uso delle balene”. La decisione di riprendere la caccia commerciale delle balene è stata molto criticata dai gruppi e governi dedicati alla conservazione della loro specie. “La dichiarazione non è al passo con la comunità internazionale, per non parlare della protezione necessaria per salvaguardare il futuro dei nostri oceani e di queste maestose creature”, ha dichiarato Greenpeace Japan, un’organizzazione dedicata alla preservazione dell’ambiente.

“Il governo del Giappone deve agire con urgenza per conservare gli ecosistemi marini, piuttosto che riprendere la caccia commerciale”. L’Australia ha definito la decisione del governo Giapponese di ritirarsi dall’IWC “deplorevole”, e ha esortato il Giappone a tornare alla convenzione come una “questione di priorità”. La caccia commerciale alla balena è stata vietata in virtù di una moratoria della Commissione internazionale per la caccia alle balene del 1986. Ma il Giappone ha usato una scappatoia per continuare a cacciare le balene legalmente dal 1987. Nel settembre del 2018, la maggioranza dei paesi membri al simposio annuale dell’IWC in Brasile ha approvato una risoluzione non vincolante che affermava che la caccia commerciale alla balena non era più un’attività economica valida o necessaria per la ricerca scientifica.

Norbert Ciuccariello


Loading...

Articoli Correlati