ATTUALITA'ԑ TOP NEWS

Il presidente Mattarella ha ricordato Massimo D’Antona ucciso dalle brigate rosse

ROMA. “La memoria non può attenuare il dolore, ma trasmette un richiamo all’unità intorno ai valori più importanti della convivenza. Anche grazie a questa unità e ai principi democratici il nostro popolo è stato capace di sconfiggere il terrorismo e l’eversione”.

Così il presidente Mattarella nell’anniversario dell’uccisione di Massimo D’Antona.
    “I brigatisti lo scelsero come bersaglio della loro delirante strategia omicida proprio perché questo impegno di tessitura tra le Istituzioni e le formazioni sociali è quanto mai prezioso per irrobustire il tessuto della democrazia”.

Articoli Correlati