SPORTԑ TOP NEWS

Impresa dell’Atalanta che in Champions passa il turno: 3-0 in trasferta allo Shakhtar

CHARKIV. L’Atalanta è nella storia al termine di 90 minuti giocati sul campo di Charkiv. Emozioni fortissime, soprattutto nella ripresa, quando la squadra di GasPerini riesce a mettere a segno tre reti senza incassarne dal temibile e quotato Shakhtar Donetsk. Ad andare a segno per primo è Castagne con una rete sul filo del fuorigioco, inizialmente annullata, ma poi convalidata dal Var. Quindi i gol di Pasalic e Gosens.

Una tripletta che trascina l’Atalanta agli ottavi di Champions League. Lo Shakhtar ha dovuto completare la gara in dieci per l’espulsione di Dodò al 78′. Il Manchester City vince 4-1 a Zagabria e realizza la combinazione di risultati favorevole agli uomini di Gasperini. Il sogno si è dunque compiuto.

Shakhtar Donetsk-Atalanta 0-3

Shakhtar Donetsk (4-2-3-1): Pyatov; Dodo, Kryvtsov, Matviyenko, Ismaily; Alan Patrick, Stepanenko; Teté (59′ Marlos), Kovalenko (71′ Solomon), Taison; Junior Moraes. All. Castro.
Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Djimsiti, Palomino, Masiello (61′ Malinovskyi); Castagne, De Roon, Freuler, Gosens; Gomez (90′ Hateboer), Pasalic; Muriel (71′ Ibanez). All. Gasperini.
Reti: 68′ Castagne, 79′ Pasalic, 94′ Gosens.
Ammoniti: Muriel (A), Alan Patrick (S), Dodò (S), Freuler (A).
Espulso: Dodò (S) al 78′ 

Piero Abrate

Giornalista professionista dal 1990, in passato ha lavorato per quasi 20 anni nelle redazioni di Stampa Sera e La Stampa, dirigendo successivamente un mensile nazionale di auto e il quotidiano locale Torino Sera. È stato docente di giornalismo all’Università popolare di Torino.

Articoli Correlati