• 20 Ottobre 2021
  • AMBIENTE

In dieci anni il corallo nel mondo è diminuito del 14%

Secondo un rapporto della Global Coral Reef Monitoring Network , il corallo nei fondali marini, è diminuito drasticamente a causa del cambiamento climatico, della pesca eccessiva e dell'inquinamento.

Il corallo è in pericolo e il dato è drammatico: tra il 2009 e il 2018 è scomparso il 14% dei coralli del pianeta. Sono quasi 11.700 chilometri quadrati di corallo, più di tutti i coralli viventi in Australia. Questa è la scoperta allarmante di un rapporto pubblicato martedì 5 ottobre dal Global Coral Reef Monitoring Network (GCRMN). Lo studio si è basato sui dati raccolti da 12.000 siti in 73 paesi.

Il corallo sta scomparendo

Le barriere coralline di tutto il mondo sono sottoposte a stress costante. A causa del riscaldamento legato ai cambiamenti climatici e ad altre pressioni locali come la pesca eccessiva, lo sviluppo costiero insostenibile e il declino della qualità dell’acqua”, spiega il GCRMN.

Sebbene le barriere coralline coprano meno dell’1% del fondo oceanico, ospitano almeno un quarto di tutta la flora e la fauna marina, fornendo al contempo un habitat cruciale e una fonte di proteine ​​e medicine”, aggiunge l’organizzazione.

L’impatto del cambiamento climatico

Lo studio di dieci regioni coralline del mondo ha mostrato che gli episodi di sbiancamento dei coralli dovuti all’innalzamento della temperatura della superficie del mare sono stati il ​​principale fattore di scomparsa dei coralli, con un episodio particolarmente marcato nel 1998.

Barriera corallina di Hurghada (Egitto)

“Il cambiamento climatico è la più grande minaccia per le barriere coralline del mondo e dobbiamo tutti fare la nostra parte limitando le emissioni globali di gas serra il più rapidamente possibile”, insiste Paul Hardisty, CEO dell’Australian Institute in un comunicato stampa, un mese prima della COP26, cruciale per il clima.

Tags

Valentina Roselli

Laureata in Scienze Politiche, giornalista, ha iniziato come cronista per importanti testate nazionali e locali, ha collaborato con alcuni periodici di attualità occupandosi di politica ed è stata direttrice editoriale del quotidiano "Notizie Nazionali". Negli ultimi anni ha lavorato come ghostwriter e ha collaborato ad inchieste giornalistiche di attualità per radio e tv online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati