SPORTԑ TOP NEWS

Juventus, il ritorno di Gigi Buffon entusiasma i tifosi

Occhiali da sole all’ultimo grido, camicia bianca sbottonata a mostrare il petto e rigorosamente fuori dai pantaloni color rosso fuoco, scarpe da ginnastica grigio chiaro e capelli all’indietro impomatati. Con una presentazione così più che un calciatore sembrerebbe di parlare di un divo hollywoodiano appena sbarcato sulla croisette di Cannes per presentare il suo ultimo film. Invece stiamo parlando del mitico Gigi Buffon, che dopo appena un anno alla corte del Paris Saint Germain fa ritorno al suo più grande amore: la Juventus.

Non ce ne voglia la signora Ilaria D’Amico, di cui Gianluigi è sinceramente innamorato, ma nel cuore dell’ex numero uno della Nazionale azzurra la Juve è rimasta e rimarrà per sempre nel cuore.

gigi buffon ritorno
Gianluigi Buffon saluta i tifosi (Twitter @juventusfc)

Stamane alle ore 8:40 il portierone è sceso dalla Jeep Grand Cheerokee, che lo ha accompagnato al J Medical, e si è letteralmente fiondato sui tifosi per ricevere l’affetto che mai si è affievolito, ma nello stesso tempo li ha ringraziati sentitamente non lesinando autografi, sentiti abbracci e selfie. Era da tempo che non si vedeva un sorriso così sul viso di Buffon.

Alle 12.20 Gigi Buffon ha terminato le visite mediche ed è uscito dal J-Medical per salutare i tantissimi tifosi ancora presenti alla Continassa.

Successivamente il calciatore ha svolto le visite mediche di rito, che sono terminate alle ore 12.20. Nel pomeriggio siglerà un contratto annuale da 1,5 milioni di euro più bonus, che se le cose andranno come negli scorsi 8 anni, si può affermare che sua garantito. È quasi certo che al termine della prossima stagione diventerà un dirigente bianconero.

Il suo ruolo sarà quello di fare da vice a Wojciech Szczęsny. Non si sa ancora quale numero di maglia abbia intenzione di scegliere, ma siamo sicuri che il 41enne possa riservarci qualche sorpresa.

Il ritorno di Gigi Buffon in maglia bianconera.

La storia dei numeri di maglia di Gigi Buffon

Per chi non ne fosse a conoscenza, prima di indossare per 18 anni consecutivi e 22 totali la maglia numero 1, Gigi aveva optato durante la stagione 2000/01 per la numero 77, obbligato a ritrattare la prima scelta che era stata la numero 88. Fu calorosamente spinto al ripensamento il quanto per molti il numero 88 simboleggia le lettere HH (l’H è l’ottava lettera dell’alfabeto), iniziali secondo alcuni del motto “Heil Hitler”. Ancora prima nelle tre stagioni tra gli anni ’95 e ’98, aveva indossato per due volte la numero 12 e in una stagione la 28.

Articoli Correlati