SPORTԑ PRIMO PIANO

Juventus, oggi il tampone decisivo per Ronaldo: domani c’è il Barça

Sale l’attesa in casa Juventus per l’esito del nuovo tampone a cui si è sottoposto ieri Cristiano Ronaldo, la cui positività al Covid, riscontrata durante il ritiro con il Portogallo, lo ha costretto dal 13 ottobre scorso ad un’assenza forzata dai campi. In mattinata è previsto un ulteriore test, l’ultimo utile a disposizione, che sancirà se il campione portoghese sarà costretto a rinunciare al big match di Champions League contro il Barcellona in programma domani all’Allianz Stadium di Torino.

Per sapere se andrà o meno in scena la sfida tra gli eterni rivali Messi e CR7 bisognerà attendere fino alle 21 di questa sera: infatti il protocollo della Uefa stabilisce che un giocatore per poter essere schierato in campo non debba presentare sintomi da 7 giorni (CR7 è asintomatico e le carte che ne attestano lo stato di salute sono state inviate a tempo debito) e sia risultato negativo al tampone almeno 24 ore prima per i match casalinghi, mentre 48 ore per quelli in trasferta.

tampone ronaldo

L’ultimo match di Cristiano Ronaldo

L’ultima partita dell’attaccante bianconero è quella di Nations League, con la nazionale portoghese, disputata contro la Francia e terminata con un pareggio a reti inviolate. Mentre in campionato l’ultima risale esattamente a un mese fa: il 27 settembre CR7 fu tra i protagonisti assoluti, autore di una doppietta, del pareggio per 2-2 conquistato contro la Roma all’Olimpico.

Senza tenere conto dell’incontro vinto per 3-0 a tavolino contro il Napoli, che per la cronaca oggi (ultimo giorno disponibile per la presentazione) ha depositato il ricorso in Appello contro la decisione del giudice sportivo, l’asso portoghese ha siglato 3 gol in 2 gare di Serie A, con una media ‘provvisoria’ di 1.5 gol a partita. Meglio di lui solo Ibrahimovic, anche lui contagiato qualche settimana fa dal Coronavirus, con 6 reti in 3 match.

Come cambia la Juventus senza CR7

Questa mattina Gazzetta dello Sport ha mostrato alcuni interessanti dati relativi all’impatto in Serie A del portoghese: in campionato la Vecchia Signora con Ronaldo in campo ha una media gol più alta (2 contro 1.5), una media punti più elevata (2.3 contro 1.7) e una migliore percentuale di vittorie (73% contro 50%). Da quando indossa la maglia bianconera ha saltato in totale 14 match, in cui la squadra ha conquistato 7 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte. Numeri che senza ombra di dubbio mostrano quanto conti la sua presenza.

Cristiano Ronaldo (Instagram)

Fiducia in casa bianconera: l’ultimo test aveva riscontrato una bassa carica virale

Mister Andrea Pirlo e compagni sperano che domani il giocatore simbolo della squadra possa essere regolarmente in campo. Il clima che si respira nell’ambiente bianconero è di grande fiducia, grazie anche al fatto che l’ultimo tampone al quale Ronaldo si era sottoposto aveva rivelato una carica virale molto bassa.

Il prossimo incontro con il Barça in Champions non sarà decisivo ai fini della qualificazione, siamo ancora in una fase troppo prematura della competizione, ma un’ulteriore vittoria in coppa potrebbe avere un impatto positivo sulla squadra che dopo i pareggi in A contro Crotone e Verona avrebbe bisogno come il pane di acquisire più di consapevolezza nei propri mezzi a prescindere dalla presenza di Cristiano.

Carlo Saccomando

Tags

Articoli Correlati