• 21 Gennaio 2022
  • VIDEO

La maestra segna un canestro da metà campo: cioccolata calda per tutti

C’è un video pubblicato da una scuola elementare cattolica statunitense che ha fatto il giro del mondo ed è diventato virale nel giro di pochissimi giorni. Il filmato in questione ha come protagonista Kathleen Fitzpatrick, maestra della Holy Trinity School di Georgetown, che si è cimentata in un’impresa sportiva al limite dell’impossibile e che ha impressionato gli alunni di terza elementare presenti in cortile durante la ricreazione.

Miss Fitz aveva promesso a tutti i bambini di offrire una tazza di cioccolata calda nel caso in cui fosse riuscita a realizzare un canestro da metà campo. Il tiro da tre impossibile le riesce e la reazione da parte dei bimbi presenti è stata incontenibile.

Pioggia di donazioni: saranno utilizzate per borse di studio e per aiutare i senzatetto

La Cbs qualche giorno dopo ha pubblicato il filmato su Twitter e nel giro di 24 ore ha raccolto oltre 8 milioni di visualizzazioni, mentre oggi sono diventate quasi 16 milioni. Mentre sulla sua pagina Facebook ufficiale l’istituto scolastico ha dichiarato di essere stati letteralmente “sopraffatti dai messaggi e dai commenti ricevuti” dopo la condivisione del video che è stato capace di donare “un sorriso a così tante persone in tutto il mondo“.

A seguito del successo virale in molti si sono proposti per fare donazioni: la scuola ha accettato con gratitudine e deciso di destinare i fondi raccolti per finanziare delle borse di studio e sostenere il The Father McKenna Center, struttura che offre servizi e riparo ai senzatetto.

Miss Fitz e il suo passato da giocatrice di basket

Ma non tutti sanno che la signorina Fitz non è una maestra qualunque e che questa impresa è frutto del suo passato da giocatrice di pallacanestro. Nata a Drexel Hill, in Pennsylvania, ha giocato a buoni livelli nel campionato WBB (massima serie universitaria di basket) dove ha ottenuto numerosi riconoscimenti e nell’ultimo anno di università ha militato negli Scalet Knights.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati