CRONACHEԑ PIEMONTEԑ PRIMO PIANO

La neve attesa a Torino e su tutto il Piemonte

TORINO. Dopo i tanti annunci, sembra veramente giunto il momento dell’arrivo di una perturbazione che interesserà tutto il Piemonte dal tardo pomeriggio di giovedì 31 gennaio, sino a tutto venerdi 1 febbraio. La perturbazione si preannuncia intensa e porterà neve su tutta la regione, a partire dalle Alpi per diffondesi fino in pianura.
Sulla base delle previsioni dell’Arpa, l’Agenzia Regionale per la protezione ambientale, la Protezione civile ha emesso una allerta arancione per la Valle Tanaro, nel Cuneese, la valle Scrivia nell’Alessandrino e le valli Belbo e Bormida tra Alessandrino e Astigiano. Dalle ore serali una allerta gialla interesserà il Novarese e il Verbano, l’Alta Valle di Susa, la Val Chisone e le Valli Pellice e Po nel Torinese; le Valli Varaita, Maira e Stura nel Cuneese e ancora la pianura settentrionale del Torinese e colline e la pianura cuneese. Sono attesi, in particolare una decine di centimetri di neve a Torino, 20 centimetri e anche più sulla collina e nelle province di Alessandria, Cuneo e Asti. I sindaci hanno firmato ordinanze di chiusura delle scuole ad Asti e in diversi comuni dell’Alessandrino e del Cuneese.
Pale e mezzi per pulire le strade, le piazze (nella foto piazza San Carlo di Torino, in una immagine d’archivio) e i marciapiedi sono stati allertati e sono pronti ad entrare in funzione quanto la neve al suolo raggiungerà i 10 centimetri.

Tags

Articoli Correlati