PIANETA ANIMALIԑ PRIMO PIANO

La prima ambulanza per gli animali è un dono solidale

Tutto è partito con un messaggio solidale, a fronte di una richiesta: l’ambulanza per gli animali. In questo modo le donazioni arrivate, hanno reso possibile la realizzazione di questo progetto della Lav, Lega antivivisezione, chiamato “L’arrivo dell’ambulanza dipende da te”, in collaborazione con Responsabilità Sociale Rai. La prima ambulanza veterinaria, inaugurata venerdì 20 dicembre a Roma, potrà portare soccorso in tutta Italia, in situazioni di calamità naturale, e su specifici progetti dedicati alle emergenze dei diversi territori.

A bordo ci sono le strumentazioni necessarie a un ambulatorio mobile: «Il nostro progetto nasce per garantire un migliore aiuto agli animali vittime di calamità naturali e a supporto di attività di prevenzione di abbandono e randagismo, vera emergenza nel Sud Italia. Da tempo pensavamo di dotarci di questo mezzo e, grazie a quanti hanno aderito alla raccolta fondi, la prima ambulanza veterinaria Lav è finalmente pronta per entrare in azione. Gabbie, trasportini, barella, fonte ossigeno, strumentazione per il monitoraggio cardio-circolatorio, attrezzature per la ventilazione polmonare, sono solo alcune delle attrezzature di cui è dotata e che ci permetteranno di offrire soccorso a moltissimi animali», ha dichiarato Ilaria Innocenti, responsabile Animali Familiari Lav.

interno ambulanza
Foto Lav

L’associazione animalista ha recentemente attivato un’Unità di Emergenza, e siglato un Protocollo di intesa con il Dipartimento nazionale della Protezione Civile. L’ambulanza potrà supportare anche attività quali la sterilizzazione, e iniziative di microchippatura, in particolare in luoghi distanti dai presidi veterinari pubblici. Oltre 40mila euro sono stati donati per l’acquisto e l’allestimento dell’ambulanza veterinaria, ma anche per parte della copertura dei costi di mantenimento del primo anno di attività. Il ringraziamento della Lav è andato a tutti coloro che hanno reso possibile questo progetto, tra cui Tiziano Ferro, Daniela Poggi, Andrea Rivera, Massimo Wertmüller, sostenitori della raccolta fondi attraverso appelli social, in televisione, e in radio.

Simona Cocola

Simona Cocola

Giornalista pubblicista torinese, ha iniziato a collaborare per la carta stampata nei primi anni dell'università, continuando a scrivere, fino a oggi, per diverse testate locali. Ha inoltre lavorato in una redazione televisiva, in uffici stampa, ha ideato una rubrica radiofonica, ed è autrice di due romanzi.

Articoli Correlati