PERSONAGGIVIDEO

L’inconfondibile Sandro Ciotti nasceva il 4 novembre 1928

Sandro Ciotti annuncia la morte (3 settembre 1989) del calciatore Gaetano Scirea

Si prese pochi secondi, nel 1996, durante la sua ultima radiocronaca sportiva per Tutto il calcio minuto per minuto (popolare trasmissione radiofonica di Rai Radio 1 dedicata alle radiocronache in diretta del campionato italiano di calcio, ideata nel 1959), Sandro Ciotti, voce unica del calcio, per annunciare il suo ritiro. «Soltanto dieci secondi – affermò – per dire che quella che ho appena tentato di concludere è stata la mia ultima radiocronaca per la Rai, un grazie affettuoso a tutti gli ascoltatori, mi mancheranno».

Nato a Roma il 4 novembre del 1928, avrebbe 91 anni se fosse ancora in vita Ciotti, che non si è mai risparmiato nel lavoro, conosciuto come giornalista, calciatore – con gli esordi nelle giovanili della Lazio -, radiocronista e telecronista sportivo e musicale italiano. A 28 anni inizia la sua carriera come conduttore in una delle prime trasmissioni di satira musicale e sportiva, ma è due anni dopo che entra in Rai come ideatore di diverse rubriche, tra cui Domenica Sport, e Ciak (1962), e inviato a 40 Festival di Sanremo, 14 Olimpiadi, 15 Giri d’Italia, nove Tour de France, oltre 2mila e 400 partite di calcio per Tutto il calcio minuto per minuto, e altro ancora negli anni a seguire. A 40 anni le sue corde vocali, dopo 14 ore di diretta sotto la pioggia in Messico, subiscono un edema, e la sua voce roca diventa il suo “marchio di fabbrica”. Nel 2003 Sandro Ciotti muore dopo una lunga malattia.

Simona Cocola

Simona Cocola

Giornalista pubblicista torinese, ha iniziato a collaborare per la carta stampata nei primi anni dell'università, continuando a scrivere, fino a oggi, per diverse testate locali. Ha inoltre lavorato in una redazione televisiva, in uffici stampa, ha ideato una rubrica radiofonica, ed è autrice di due romanzi.

Articoli Correlati