CRONACHEPERSONAGGI

L’invito del Papa di ritorno dal Marocco: costruire ponti, non muri

AEREO PAPALE. Invita al dialogo il Papa durante il viaggio di ritorno da Rabat, in Marocco, dove ha incontrato il clero, i religiosi, le religiose e il Consiglio ecumenico della Chiese. «Sentiamo dolore quando vediamo le persone che preferiscono costruire dei muri. Perché abbiamo dolore? Perché coloro che costruiscono i muri finiranno prigionieri dei muri che hanno costruito. Invece quelli che costruiscono ponti, andranno tanto avanti. Costruire ponti per me è una cosa che va quasi oltre l’umano, ci vuole uno sforzo molto grande». La missione che Francesco porta avanti, la pace, viene fuori da ogni pensiero che esprime, dando sempre risalto alla fratellanza umana che unisce gli uomini, perché, come ha spiegato, è importante che i cristiani dialoghino per superare le divisioni e l’odio.

Loading...

Articoli Correlati