DAL MONDOԑ TOP NEWS

L’Isis conferma l’uccisione del “lottatore” Lorenzo Orsetti

ROMA. Stamane l’Isis ha pubblicato la fotografia dei documenti di un italiano in Siria, durante una battagli a Baghuz: si stratta di Lorenzo Orsetti, trentatre anni, fiorentino, soprannominato col nome di battaglia Tekoser, ossia “il lottatore”.

L’organizzazione jihadista ha diffuso la foto del cadavere di quello che viene descritto come “il crociato italiano Lorenzo Orsetti”. L’immagine, pubblicata sui social network da Aamaq, piattaforma di notizie legata all’Isis, mostra il viso e parte del busto della vittima, a terra. Accanto al volto appaiono le punte di due scarponi militari, probabilmente indossati dai miliziani dell’Isis autori dell’immagine.

I documenti di Lorenzo Orsetti

Orsetti aveva lavorato 13 anni in vari ruoli dell’alta ristorazione quali cameriere, sommelier e cuoco. Ad un certo punto della sua vita si è avvicinato alla causa curda perché a suo dire condivideva gli ideali e la volontà di costruire una società più equa e solidale. Il fiorentino ha così deciso di arruolarsi nelle file delle milizie curde Ypg, legate strettamente al Pkk turco, contro jihadisti del sedicente “Stato Islamico”. Aveva deciso di combattere nelle file delle milizie curde Ypg, legate al Pkk turco, contro i jihadisti dello “Stato islamico”. Questa mattina a Baghuz, dove è in corso la battaglia contro le ultime sacche di resistenza dell’Isis, assieme al suo battaglione sarebbe caduto in un’imboscata e sarebbe rimasto ucciso nello scontro a fuoco.

Articoli Correlati