CRONACHEԑ TOP NEWS

Anche l’Italia dispone lo stop dei Boeing 737 Max 8

ROMA. A partire dalle 21:00 di oggi, martedì 12 marzo, l’Enac (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, ha disposto la chiusura dello spazio aereo italiano a tutti i voli commerciali operati con aeromobili di tipo Boeing 737 Max 8.

In una nota diffusa alla stampa si specifica chela motivazione sia nel “perdurare della mancanza di informazioni certe in merito alla dinamica dell’incidente dell’Ethiopian Airlines, avvenuto domenica 10 marzo e del precedente incidente dello scorso ottobre, che aveva visti coinvolti velivoli Boing del tipo sopracitato.”

L’ente è in accordo con le decisione prese a livello europeo, per tanto gli aeromobili di questo tipo non potranno più operare negli aeroporti nazionali, sia per quanto riguarda gli arrivi che le partenze, sino a nuove comunicazioni. Inoltre ricorda che tutti gli aeromobili Boing, e di conseguenza anche il 737 Max 8, sono certificati dalla FAA (Federal Aviation Administration) ente per l’aviazione civile statunitense. Mentre le certificazioni per i velivoli che operano nelle flotte europee devono essere convalidate dalla EASA (European Aviation Safety Agency) agenzia europea per la sicurezza aerea.

L’Enac continuerà a seguire lo svolgimento della vicenda e resterà in contatto con l’Easa nel caso in cui venissero prese nuove decisioni in merito alla questione.

Articoli Correlati