AMBIENTEԑ TOP NEWS

L’Italia verso l’economia circolare: riciclare per non inquinare

Le parole del ministro dell’Ambiente Sergio Costa, di ritorno da Nairobi dove si è svolta l’Assemblea delle Nazioni Unite sull’ambienta, fanno ben sperare: «L’Italia ha una posizione di leadership ambientale in Europa. È una buona notizia il fatto che abbiamo portato a casa un accordo sull’economia circolare. Finalmente si lascia l’economia lineare per entrare nell’economia circolare, ossia riuso, reimpiego, riciclo. Cominciamo come globo, come paesi del mondo, a trovare una linea comune», ha annunciato ai microfoni di Radio anch’io (Rai Radio1).

Temi quali la plastica nei mari e le deforestazioni sono ancora urgenti, e il tempo stringe se si vuole recuperare, in termini d’inquinamento. Lo si è capito anche dalle manifestazioni di piazza svoltesi in tutto il mondo venerdì scorso per il “Global strike for future”, lo sciopero mondiale per la salvaguardia del pianeta, promosso dal movimento #FridaysForFuture e lanciato dall’attivista 16enne Greta Thunberg contro i cambiamenti climatici. In Italia sono stati 235 i raduni organizzati in numerose città, dove non solo studenti, ma anche genitori con figli hanno gridato che non esiste un pianeta B.

“Ci siamo rotti i polmoni” è stato uno degli slogan più significativi dell’evento, se si pensa che, come affermato dal geologo Mario Tozzi, bisogna agire subito per contenere l’aumento del riscaldamento globale entro 1,5 gradi centigradi, perché, in caso contrario, rimarranno solo undici anni per arrivare al punto di non ritorno. “Le leggi vanno fatte, pensando anche al domani, per noi che siamo figli, nelle vostre mani!”, si legge in un post di due studenti, Ale & Marco 1f, sulla pagina Facebook Global strike for future Italia.

Simona Cocola

Giornalista pubblicista torinese, ha iniziato a collaborare per la carta stampata nei primi anni dell'università, continuando a scrivere, fino a oggi, per diverse testate locali. Ha inoltre lavorato in una redazione televisiva, in uffici stampa, ha ideato una rubrica radiofonica, ed è autrice di due romanzi.

Articoli Correlati