SCIENZEԑ TOP NEWS

Luca Parmitano in orbita nel giorno dello sbarco sulla luna

La Soyuz ha raggiunto nella notte la Stazione Spaziale Internazionale. Tra gli astronauti c’è anche l’italiano che trascorrerà circa 200 giorni a bordo dell’ISS

ROMA. La Soyuz MS-13 partita ieri sera dalla base di Baikonur in Kazhakistan è arrivata alla Stazione Spaziale Internazionale questa notte poco prima dell’una. Dopo due ore Luca Parmitano, lo statunitense Andrew Morgan e il russo Alexandr Skvortsov, hanno incontrato gli altri astronauti che già stazionano a bordo della Stazione spaziale internazionale. Docking avvenuto con successo

Luca Parmitano (al centro) con Andrew Morgan e Alexandr Skvortsov

Alle 03.04, è avvenuta l’apertura del portellone e prima Skvortsov, poi Morgan e infine Parmitano sono stati accolti a bordo. Abbracci e saluti con i colleghi che li attendevano: l’attuale comandante Aleksej Ovčinin e gli americani Nick Hague e Christina Koch. Adesso tutti insieme costituiscono l’equipaggio a sei della Expedition 60.

Pochi minuti dopo l’ingresso i “nuovi arrivati” hanno fatto la prima chiamata alle famiglie, tutte riunite al cinema Agat Hall, insieme ad alcuni amici e a una delegazione Esa di alto livello, che hanno seguito l’apertura del portello dalla diretta trasmessa dal Centro di controllo di Mosca. Per Luca Parmitano, come sempre sorridente anche se un po’ provato dal viaggio, i saluti della moglie Kathryn e delle figlie Sara e Maia. “Grazie infinite alle persone che in Italia mi sostengono – ha detto -. Essere qui è fantastico”.

Loading...

Articoli Correlati