CRONACHEԑ PIEMONTE

Macedone sequestra moglie e figlio, poi si consegna ai carabinieri

ASTI. Alla fine tutti hanno potuto tirare un respiro di sollievo su una situazione che sembrava volgere in tragedia. Si è consegnato ai carabinieri il macedone di 44 anni, a Nizza Monferrato (Asti), si era barricato in casa con il figlio di 6 anni manifestando propositi suicidi. Rimasto solo in casa con il più piccolo dei suoi figli, (l’altro era fuori per un torneo di pallone), il 44enne ha approfittato di un attimo di distrazione della mamma.

Quando la donna è uscita sul balcone, infatti, l’ha chiusa fuori dopo aver abbassato la serranda. Immediate le richieste di aiuto da parte dalla donna, che ha attirato l’attenzione urlando dal balcone. Sul posto sono quindi giunti i vigili del fuoco che hanno aiutato la mamma del piccolo a scendere con autoscala e materassino. Nel frattempo i carabinieri hanno iniziato a trattare con l’uomo. Sul posto erano intervenuti i militari del comando provinciale con un negoziatore specializzato. Dall’appartamento è uscito prima il bambino, poi il genitore. Entrambi sono stati accompagnati in un ospedale per dei controlli medici.

Articoli Correlati