CRONACHEԑ TOP NEWS

Magistratura, il terremoto che rischia di comprometterne ogni credibilità

ROMA. E così alla fine della favola di Cappuccetto rosso il buono era il lupo… Una lunga strumentalizzazione di poteri politico-giudiziari, un lungo filo rosso che parte da “Mani pulite” Craxi, Berlusconi per arrivare fino a Salvini… Colpe ed omissioni ammesse anche protagonisti al tempo togati come Di Pietro e De Magistris.arlando della bufera che si è abbattuta sulle procure, il leader della Lega Salvini ritiene che il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella debba intervenire pubblicamente, “ne va dell’immagine dell’intera magistratura italiana”. 

Così l’ex ministro intervistato a ‘Fuori dal coro’, su Rete 4, parlando della bufera sulle procure nata dal ‘caso Palamara’. Il Quirinale dovrebbe far sentire la sua voce? Gli è stato chiesto. “Dal mio punto di vista sì”, ha ribadito. Il Csm apre la pratica sui magistrati citati nell’ articolo della Verità, chiesta dai componenti laici della Lega. Ad occuparsene sarà la Prima Commissione, a cui il Comitato di presidenza ha inviato gli atti. Dalla Procura di Perugia sono giunti “ulteriori atti” dell’inchiesta sul pm romano Luca Palamara, la cui valutazione è “indispensabile ai fini delle considerazioni conclusive sulle azioni disciplinari esercitate e sulle eventuali nuove azioni da assumere”. Lo sottolinea la Procura generale della Cassazione.  

Norbert Ciuccariello

Articoli Correlati