SPORTԑ TOP NEWS

MotoGp, sul filo di lana Dovizioso batte Marquez

SPIELBERG. E’ stata indubbiamente la vittoria più bella della sua carriera. Almeno sino oggi. Superlativo il sorpasso fantastico sul marziano Marc Marquez. Andrea Dovizioso il cielo con un dito lo tocca davvero perché successi come quello conquistato sul circuito dello Spielberg , in Austria, lasciano il segno. Una gara da incorniciare, proprio perché il pilota della Ducata ha saputo reggere il ritmo di Marquez, gestendo al meglio le gomme e rimanendo in scia nel momento in cui lo spagnolo voleva andar via per poi attaccarlo all’ultima curva e superarlo a pochi metri dalla bandiera a scacchi. Sul traguardo ottimo il francese Quartararo (Yamaha), terzo e un battagliero Valentino Rossi (Yamaha), quarto. Da sottolinare anche la propria di “Checco” Bagnaia (Ducati), settimo.

Dovizioso esulta all’arrivo: “Non pensavo di poter entrare in quella curva però ci dovevo provare: se fossi arrivato troppo lungo ero comunque secondo. Avevo una sensazione buona addosso, e poi ero stufo di pensare troppo: questa volta ho fatto una cosa da pazzo. E’ una vittoria che dedico a tutti i tifosi Ducati. E a Luca”. Il riferimento è a Luca Semprini, il giovane addetto stampa di Borgo Panigale scomparso l’altra settimana a Brno. Marquez prova a far finta di nulla, ma la sconfitta gli brucia e si vede: “Sono felice perché ho commesso un grave errore, mettendo la gomma media, ma sono comunque riuscito a restare in gara sino alla fine: però dietro scivolavo troppo, e Dovizioso è stato molto bravo. Il vantaggio in classifica comunque è importante“.

Anche Valentino Rossi esalta la prestazione del Dovi: “E’ è un Campione. Gli manca quel Mondiale della MotoGP, ma è un campione vero con la C maiuscola”.

Loading...

Articoli Correlati