PERSONAGGIԑ PRIMO PIANO

Neil Armstrong, il primo uomo sulla Luna, nasceva 89 anni fa

Il primo uomo a mettere piede sulla Luna il 20 luglio 1969 è stato l’astronauta e aviatore statunitense Neil Alden Armstrong, nato il 5 agosto 1930, e morto nel 2012. Ottantanove anni fa veniva al mondo l’uomo che partecipò ai programmi “Man In Space Soonest” della U.S. Air Force, con cui gli statunitensi si proponevano di “dominare” lo spazio prima dei sovietici, e “Boeing X-20 Dyna-Soar” per lo sviluppo di uno spazioplano, speciale velivolo. Entrato nel 1962 nel “Nasa Astronaut Corps“, Armstrong fece il suo primo volo spaziale come comandante della missione “Gemini 8”, durante il quale con il pilota David Scott effettuò il primo aggancio tra due navi spaziali in orbita, e la sua seconda e ultima missione al comando dell’Apollo 11, realizzando il primo allunaggio della storia. Tornato sulla Terra, ricevette, come i suoi due compagni di missione Collins e Aldrin, la Medaglia presidenziale della libertà dal presidente Richard Nixon, oltre alla Congressional Space Medal of Honor nel 1978 da Jimmy Carter, e la Medaglia d’oro del Congresso nel 2009.

Video Nasa sull’allunaggio di Neil Amtrong

«Questo è un piccolo passo per un uomo, un gigantesco balzo per l’umanità», furono le parole di Neil Armtrong quando toccò il suolo lunare. La discesa dalla scaletta del modulo lunare fu trasmessa in diretta da “Voice of America” negli Stati Uniti e, attraverso la Bbc e altre stazioni, in tutto il mondo. Ritornati sulla Terra, e dopo la quarantena come misura di sicurezza contro eventuali malattie infettive, gli astronauti furono portati in trionfo attraverso gli Stati Uniti e il resto del mondo nel “Giant Leap Tour” di 45 giorni. 

Gli astronauti dell'Apollo 11: da sinistra a destra Neil Amtrong,  Michael Collins e  Buzz Aldrin
Gli astronauti dell’Apollo 11: da sinistra a destra Neil Armtrong, Michael Collins e Buzz Aldrin

Neil Armstrong si diede all’insegnamento in seguito, ricoprendo il ruolo di professore presso il Dipartimento di ingegneria aerospaziale all’Università di Cincinnati, ricevendo il titolo di professore universitario in ingegneria aerospaziale, ma otto anni più tardi rassegnò le dimissioni senza spiegazioni. Quando morì, come da sua volontà fu cremato, e le ceneri furono sparse nell’oceano.

Simona Cocola

Loading...

Simona Cocola

Giornalista pubblicista torinese, ha iniziato a collaborare per la carta stampata nei primi anni dell'università, continuando a scrivere, fino a oggi, per diverse testate locali. Ha inoltre lavorato in una redazione televisiva, in uffici stampa, ha ideato una rubrica radiofonica, ed è autrice di due romanzi.

Articoli Correlati