CULTURAԑ PRIMO PIANO

Nello Spezzino, i muri di un borgo storico si arricchiscono di poesie

LA SPEZIA. Versi di poesie su ogni muro e su ogni facciata di casa, nel borgo storico di Ponzano superiore, nello Spezzino. Le vie del paese diventeranno agli occhi dei visitatori una sorta di ‘”poesia architettonica”. Passeggiare per i carruggi diventerà una immersione nella lirica del poeta Cesare Orsini, esponente locale della poesia maccheronica vissuto nel borgo del comune di Santo Stefano Magra, sempre in provincia di La Spezia, tra Cinquecento e Seicento.

I “Muri parlanti”, questo il titolo dell’iniziativa che è appena partita a corollario della 35esima edizione del Premio nazionale di poesia Cesare Orsini, con la premiazione in programma domenica 15 settembre. Il pittore Luciano Viani sta dipingendo sulla facciata della casa originaria di Luigi Giannoni, poeta e scopritore dell’opera di Orsini, alcuni versi e il profilo del paese. L’obiettivo è che, di anno in anno, i versi poetici possano moltiplicarsi sui muri del centro storico. L’iniziativa e la premiazione sono state presentate stamattina nel corso di una conferenza stampa a Santo Stefano Magra.

Articoli Correlati