DAL MONDOԑ TOP NEWS

Nobel per la pace, tra i papabili c’è il nome di Greta

L’attivista 16enne svedese Greta Thunberg, promotrice delle marce dei giovani per il clima in tutta Europa, è stata proposta per il premio Nobel per la pace da tre parlamentari norvegesi. «Abbiamo nominato Greta perchè la minaccia del clima potrebbe essere una delle cause più importanti di guerre e conflitti», ha detto il parlamentare Freddy Andre Oevstegaard. La notizia, riportata dal Time, sottolinea l’importanza del riconoscimento alla giovane, che si sta impegnando contro la crisi climatica e il riscaldamento globale, attraverso manifestazioni di piazza, e parlando ai potenti del mondo.

Malala Yousafzai

Nel 2014 un’altra attivista 17enne, la pakistana Malala Yousafzai, vinse il Nobel per la pace con la motivazione: “per la loro lotta contro la sopraffazione dei bambini e dei giovani e per il diritto di tutti i bambini all’istruzione”. Attraverso il suo blog, aperto a soli undici anni, Malala documentava il regime dei talebani pakistani, e per questa ragione tentarono di ucciderla. In comune con Greta ha, tra gli altri, l’obiettivo di mobilitarsi per il cambiamento climatico, oltre a sconfiggere la povertà, e combattere disuguaglianze e ingiustizie.

Simona Cocola

Giornalista pubblicista torinese, ha iniziato a collaborare per la carta stampata nei primi anni dell'università, continuando a scrivere, fino a oggi, per diverse testate locali. Ha inoltre lavorato in una redazione televisiva, in uffici stampa, ha ideato una rubrica radiofonica, ed è autrice di due romanzi.

Articoli Correlati