CRONACHEԑ TOP NEWS

Non ce l’ha fatta il bimbo soccorso in piscina in Lunigiana

MASSA CARRARA. Il bambino di 10 anni soccorso domenica in una piscina a Villafranca Lunigiana è morto ieri all’ospedale pediatrico Opa di Massa dove era ricoverato in prognosi riservata. Irreversibili i danni cerebrali causati probabilmente dal troppo tempo che il ragazzino ha trascorso sott’acqua prima di essere issato a bordo vasca dai coetanei e quindi dal personale dell’impianto comunale che richiama centinaia di persone ed è gestito da una società.

Il bimbo domenica aveva avuto un malore mentre era nella vasca della piscina e le sue condizioni erano apparse subito gravi. Nella serata di ieri il decesso in ospedale. La procedura di accertamento di morte cerebrale era iniziata già nel pomeriggio e terminata intorno alle 22.

Il piccolo viveva con i genitori a Licciana Nardi (Massa Carrara), centro della Lunigiana a pochi chilometri dalla piscina comunale di Villafranca, teatro della tragedia. È il terzo bambino morto in Toscana dal 17 luglio per incidenti in piscina.

Intanto, oggi alle 17, alla chiesa di Bicchio a Viareggio (Lucca), si svolgeranno i funerali di Tommaso, l’altro bambino di due anni e mezzo morto sabato scorso sempre all’ospedale pediatrico apuano di Massa: vi era stato ricoverato l’1 agosto, in condizioni gravissime, dopo essere stato soccorso, a Torre del Lago, nella piscina del giardino dell’abitazione di famiglia, dove era caduto sfuggendo per un brevissimo lasso di tempo al controllo dei genitori. La famiglia del piccolo ha dato il consenso alla donazione degli organi.

Loading...

Articoli Correlati

Ti potrebbe interessare

Close