DAL MONDOԑ TOP NEWS

Notre-Dame, la conclusione dei lavori non è una “ossessione”

PARIGI. L’obiettivo dei 5 anni per la riapertura di Notre-Dame e la conclusione dei lavori nella cattedrale dopo l’incendio del 15 aprile non è una “ossessione”, ha assicurato il ministro della Cultura francese, Franck Riester, in un’intervista oggi a Le Parisien.

“Abbiamo un’ambizione: cinque anni – ha confermato – ma non ci sono conti alla rovescia. Il presidente non chiede mai quando cominceranno i lavori. Non subisco alcuna pressione. Non c’è alcuna ossessione”. “La cosa più importante – prosegue Riester – è la qualità del restauro e del progetto. Bisogna che sia fatto in un lasso di tempo ragionevole”. I lavori sono al momento interrotti a causa dei timori per la presenza di piombo, che hanno ritardato il calendario del cantiere. Il restauro vero e proprio della cattedrale non è ancora cominciato, come ha ricordato il ministro, che punta sul 2020 per il via ai lavori. Sulla questione piombo, ha respinto ogni responsabilità.

Loading...

Articoli Correlati