ECONOMIAԑ TOP NEWS

Ocse: aumenta reddito delle famiglie, ma l’Italia è sotto la media

Il reddito delle famiglie nei Paesi Ocse e nell’Eurozona segna un aumento nel primo trimestre del 2019. Dell’andamento positivo ne beneficia anche in Italia, che però segna un risultato che si colloca leggermente sotto la media dell’organizzazione parigina e dell’area euro. La crescita nel nostro Paese è stata dello 0,5% contro il +0,6% dell’Ocse e il +0,7% di Eurolandia. Secondo i dati Ocse, in Germania l’aumento è stato dello 0,6%, in Francia dello 0,8%, negli Stati Uniti e in Canada dello 0,9%.

Non solo l’Italia sotto la media, a passarsela peggio di noi c’è il Regno Unito, che fa segnare una crescita pari al +0,3%, che però vanta un dato migliore nel cumulato degli ultimi 8 trimestri. In generale, l’Ocse spiega che la crescita del reddito reale delle famiglie fornisce un quadro migliore dei cambiamenti nel benessere economico delle famiglie rispetto alla crescita pro capite del Pil reale.

Guardando la situazione nel medio periodo, ossia dal 2017 sino ad oggi, l’Italia ha registrato un aumento del 2% contro il +4,1% della media Ocse, il +4,7% dei Paesi del G7 e il +3,4% dell’Eurozona; una media che sottolinea quanto il nostro Paese sia cresciuto solamente della metà rispetto agli altri. In Germania l’aumento è stato del 3,3%, in Francia del 3,9% e nel Regno Unito del 4,1%.

Se nel medio termine la situazione non è delle più rosee, nel breve termine ci sono molte note positive: in particolar modo il fatto che l’Italia abbia segnato un’accelerazione netta nella crescita e un’inversione di rotta rispetto all’ultimo trimestre del 2018 che aveva fatto segnare un calo dello 0,4%.

Norbert Ciuccariello

Loading...

Articoli Correlati