CRONACHEԑ TOP NEWS

Processo Spada, ergastolo per Carmine, Ottavio e Roberto

ROMA. Condanna alla pena dell’ergastolo per Carmine Spada, detto “Romoletto”, Roberto Spada e Ottavio Spada, detto “Marco”. Lo ha deciso la corte d’assise, accogliendo le richieste avanzate in tal senso dai pm Mario Palazzi e Ilaria Calò. Il clan Spada, inoltre, costituisce “un’associazione per delinquere di stampo mafioso”. Lo ha deciso, dopo 10 ore di camera di consiglio, la corte d’assise di Roma nel processo, celebrato nell’aula bunker di Rebibbia, a carico di 24 imputati legati alla famiglia di Ostia.  Ad attendere la decisione, nell’aula bunker di Rebibbia, c’era anche la sindaca di Roma, Virginia Raggi.

Il maxiprocesso è iniziato dopo il blitz dello scorso 25 gennaio, l’operazione ‘Eclissi’ che ha portato in carcere ventiquattro degli appartenenti al clan di Ostia. Oltre ai tre ergastoli, sono stati chiesti sedici anni per Ottavio Spada, detto Maciste, otto anni per Nando “Focanera” De Silvio e otto anni per Rubert Alvez del Puerto, anche lui coinvolto nell’aggressione al giornalista Rai. È la prima volta che al clan Spada viene contestato l’articolo 416bis del Codice penale. E la pena richiesta non è affatto leggera: sono 224 gli anni di carcere chiesti in totale per i ventiquattro imputati.

Articoli Correlati