DAL MONDOԑ PRIMO PIANO

Proseguono le manifestazioni e i cortei a Hong Kong

HONG KONG. Sono migliaia le persone che, per il quinto giorno di fila, stanno riempiendo le strade di Hong Kong nel cuore finanziario di Central e nella vicina area di Tai Koo, approfittando della pausa pranzo. Molti dipendenti di uffici e varie attività si sono uniti ai manifestanti, in gran parte studenti vestiti di nero e con il volto coperto da una maschera, scandendo slogan come il più simbolico sulle “cinque richieste, non una di meno”, relativo alla piattaforma del movimento sottoposto alla governatrice Carrie Lam, in cui figura anche il suffragio universale.

Nell’arco di pochi minuti, Pedder Street, cuore di Central, si è riempita di colletti bianchi che hanno espresso solidarietà unendosi alle manifestazioni anti-governative e contribuendo a bloccare le strade nella pausa pranzo. Nei giorni scorsi, la polizia è intervenuta anche con i lacrimogeni per disperdere la folla. Quelle di Central e Tai Koo sono le iniziative principali all’interno di numerosi eventi che si stanno tenendo anche oggi in tutta la città.

Giuseppe Muri

Giornalista pubblicista dagli Anni Ottanta, si occupa di cronaca e di costume. Ha lavorato per un lungo periodo nelle redazioni di testate locali piemontesi. Appassionato di storia, ha svolto alcune inchieste legate a fatti importanti che hanno caratterizzato il Novecento italiano.

Articoli Correlati