ATTUALITA'ԑ TOP NEWS

Recovery Fund, soluzione trovata con 209 miliardi per far ripartire l’Italia

BRUXELLES. Fumata bianca dopo le interminabili estenuanti trattative si è arrivati ad un punto di incontro. E se tutto andrà come dovrebbe andare questa Europa sarà un concetto meno astratto ma avrà tutt’altro aspetto e caratteristiche. Si tratterebbe di una vera “rifondazione europea”.

“Si è trovata una soluzione” sulla governance del Recovery fund. “La soluzione finale consente l’attivazione del freno di emergenza solo in casi eccezionali che comporta un passaggio in Consiglio europeo senza conferirgli facoltà decisionali. L’intera procedura ricade sotto competenza della Commissione, le cui prerogative sono state esplicitamente richiamate nel testo dietro richiesta del presidente Conte. La delegazione italiana ha altresì acquisito parere legale del servizio giuridico del Consiglio che conferma piena competenza delle prerogative della Commissione. Questo significa nessuna possibilità di veto in nessuna fase della procedura”. Lo affermano fonti italiane.    “Avremo una grande responsabilità: con 209 miliardi abbiamo la possibilità di far ripartire l’Italia con forza e cambiare volto al Paese. Ora dobbiamo correre”. Lo dice il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa al termine del Consiglio europeo. “Abbiamo conseguito questo risultato tutelando la dignità del nostro Paese e l’autonomia delle istituzioni comunitarie – ha sottolineato -. Siamo soddisfatti: abbiamo approvato un piano di rilancio ambizioso e adeguato alla crisi che stiamo vivendo. Il governo italiano è forte: la verità è che l’approvazione di questo piano rafforza l’azione del governo italiano”. Il Recovery fund “è la priorità – ha ribadito – e spero possa contribuire a distrarre l’attenzione morbosa attorno al Mes”.

“L’abbiamo fatto. Ci siamo riusciti. L’Europa è solida, è unita. E’ stato difficile”, ma “è stata una maratona che è finita con un successo per tutti. E’ un momento centrale nella storia dell’Europa. E’ la prima volta che rafforziamo insieme le nostre economie contro la crisi”, ha detto il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel. “Giornata storica per l’Europa!”, esulta il presidente francesce, Emmanuel Macron, su Twitter. 

Norbert Ciuccariello


Articoli Correlati