POLITICAԑ TOP NEWS

Regioni, Covid: Campania e Toscana passano in zona rossa

Campania e Toscana sono passate in zona rossa, mentre Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia e Marche passano in zona arancione. La notizia è giunta da fonti interne alla Cabina di Regia-Iss sul monitoraggio del contagio Covid. La decisione verrà messa nero su bianco nella serata quando il ministro della Salute, Roberto Speranza, firmerà una nuova ordinanza che entrerà in vigore a partire da domenica 15 novembre.

campania toscana zona rossa

La Lombardia fa sapere che l’Rt regionale è all’1,5 e quello di Milano tra l’1,2 e l’1,3, mentre la Campania, prima delle nuove misure del governo, aveva preannunciato la decisione di voler pubblicare un’ordinanza che avrebbe sancito delle zone rosse all’interno delle città considerate più ad alto rischio. “Prima di pubblicare l’ordinanza ho voluto chiamare personalmente il ministro Speranza che mi ha notiziato che la Campania è zona rossa”, ha confermato il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, in un video su Facebook.

A differenza del primo cittadino del capoluogo campano il commento di Vincenzo De Luca sull’operato del governo è molto polemico: “ha fatto perdere due mesi preziosi, nel corso dei quali abbiamo avuto un incremento drammatico di contagi e decessi”. “Noi eravamo per chiudere tutto ad ottobre, per un mese, – sottolinea il governatore della Campania – per avere una operazione di fermo del contagio e che ci avrebbe fatto stare tranquilli a Natale.”

Situazione Coronavirus: il bollettino della Campania del 13 novembre 2020 (Facebook)

Poi lancia una frecciata al veleno nei confronti dell’esecutivo, in particolar modo nei confronti dei ministri del Movimento 5 Stelle: “Se bisogna stare al governo con questi personaggi sarebbe meglio mandare a casa questo governo perché non è tollerabile.” De Luca racconta inoltre di aver riferito ad alcuni illustri esponenti del Pd che allo stato attuale non è possibile portare avanti in modo proficuo “alcun rapporto di collaborazione con ministri come Spadafora che ha raccontato bestialità o con il signore di cui ho fatto il nome (Luigi Di Maio, ndr) che ho sfidato ad un dibattitto pubblico già anni fa e rinnovo l’invito in diretta tv sperando che non faccia il coniglio come ha fatto nei 3-4 anni precedenti”. 

Norbert Ciuccariello

Tags

Articoli Correlati